Domenica, 17 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Garanzia Giovani, la Lombardia vola ma la Sicilia resta al palo: pochi colloqui
DITELO A RGS

Garanzia Giovani, la Lombardia vola ma la Sicilia resta al palo: pochi colloqui

di
Con circa seimila giovani assunti, la Lombardia si conferma la regione più virtuosa d'Italia. Indietro la Sicilia: solo a Palermo, su 8mila richieste arrivate appena il 30% dei candidati è stato chiamato per il colloquio

PALERMO. Con circa seimila giovani assunti, la Lombardia si conferma la regione più virtuosa d'Italia sul fronte di Garanzia Giovani. La Sicilia, invece, resta al palo: basti pensare che, solo a Palermo, su 8mila richieste arrivate appena il 30% dei candidati è stato chiamato per il colloquio.

La misura, finanziata dall'Unione europea, permette l'inserimento nel mondo del lavoro di chi ha un'età compresa tra i 15 e i 29 anni, attraverso tirocini, contratti di apprendistato, formazione professionale e autoimpiego. All'Isola l’Europa ha destinato 178 milioni di euro.

“I cittadini che hanno una difficoltà temporanea sul fronte lavorativo – ha spiegato stamane, in diretta a Ditelo a Rgs, l'assessore al Lavoro della regione Lombardia, Valentina Aprea – possono rivolgersi alle agenzie pubbliche o private. A quest'ultime viene dato un bonus, un contributo, solo in presenza di esito occupazionale”. In poche parole, “paghiamo solo se il cittadino trova lavoro ha detto l'amministratrice. “Con Garanzia Giovani – ha concluso l'assessore Aprea – non abbiamo fatto altro che applicare il sistema nazionale a quello regionale e vediamo che funziona”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X