Lunedì, 21 Gennaio 2019

Al CES tedesca ZF dimostra che il robo-taxi è ormai realtà

Saranno il mutamento nei gusti e nelle esigenze degli utenti nell'ambito della mobilità urbana a fare da volano per la diffusione dei veicoli a guida autonoma.

E' quanto afferma il Gruppo tedesco ZF, specializzato nella componentistica e nelle soluzioni high tech, citando come esempio il ride hailing autonomo, un servizio che si basa sulla condivisione di una corsa in robo-taxi o robo-shuttle. ZF è pronta a fornire ai costruttori soluzioni per realizzare la Mobility-as-a-Service attraverso le proprie tecnologie. Si tratta di sistemi, presentati al Consumer Electronics Show di Las Vegas, che sono basati su telecamere, radar, LIDAR e altri sensori che aiutano a rilevare l'ambiente in cui si trova il veicolo. E soprattutto di potenti unità di calcolo - come ZF ProAI RoboThink, dotati di specifici software e algoritmi - che completano assieme ad attuatori meccatronici e sistemi di sicurezza la 'dotazione' indispensabile per muoversi nel traffico senza guidatore al volante e per assicurare il servizio di robo-taxi. I clienti potranno inoltre trarre vantaggio dalla capacità di ZF di collegare in modo intelligente tali sistemi in rete e di integrarli nei veicoli, un valore aggiunto per chi non vuole offrire solo veicoli, ma anche servizi di mobilità. ZF ha presentato, al CES 2019, un robo-taxi senza volante e senza pedaliera, derivato da un veicolo di serie, per mostrare come le sue tecnologie possano consentire nuove forme di mobilità urbana. Gli utenti possonno chiamare il taxi dal loro smartphone o tablet. Il minibus li localizzerà e raggiungerà in modalità di guida autonoma e sempre senza autista Il taxi sarà in grado di accompagnare i passeggeri alla destinazione desiderata.

''Automazione, elettrificazione e networking sono elementi chiave in un mondo in cui il trasporto di merci e persone nei centri urbani è in continua crescita - ha detto Torsten Gollewski, head of advanced engineering di ZF e general manager of Zukunft Ventures GmbH - Grazie alla vasta competenza di sistema, ZF dà vita e forma alla futura generazione della mobilità. Le nostre soluzioni si basano su sistemi flessibili e modulari, interessanti non solo per i produttori di auto tradizionali, ma anche per le nuove aziende che entrano nel mercato della mobilità''. In linea con la filosofia dell'azienda 'see. think. act', la gamma di sensori ZF aiuta il veicolo dimostrativo a rilevare con precisione l'ambiente circostante. ZF ProAI RoboThink, il computer ad alte prestazioni e tecnologia avanzata per la guida autonoma, è progettato per elaborare la grande quantità di dati provenienti dai sensori, tradurla in un quadro coerente e ricavarne i comandi corretti da trasmettere al veicolo. I comandi vengono quindi implementati dai sistemi ZF che abilitano il controllo dei movimenti del veicolo potenziando la sicurezza, sorvegliando anche telaio, trazione, sistema di sterzata, freni o sistemi di sicurezza dei passeggeri. ZF ha inoltre compiuto un notevole sforzo per il collegamento in rete dei suoi sistemi meccanici intelligenti con la sua piattaforma per i servizi di mobilità basata su cloud. Sarà possibile integrare funzioni tra i diversi fornitori, ad esempio, per il ride hailing, per i servizi di consegna innovativi e per la gestione delle flotte. 

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X