Mercoledì, 23 Gennaio 2019
LE PREVISIONI

Meteo, tra la vigilia e Natale una perturbazione dal Nord Europa: pioggia al Sud e neve al Nord

Nel fine settimana pre-natalizio un anticiclone dal cuore molto mite tenterà la rimonta sull'Italia ma il progetto andrà in porto solo in parte. E’ quanto prevede per i prossimi giorni 3BMETEO, secondo cui, "sui versanti tirrenici avremo della variabilità con anche qualche occasionale pioggia possibile, specie su alta Toscana, Campania e Calabria, il tutto accompagnato da sostenuti venti di Libeccio e Ponente. Più sole altrove fatta eccezione per nebbie a tratti fitte sulla Valpadana, che potranno ridurre notevolmente la visibilità, mentre sulle Alpi di confine potrà addossarsi qualche nevicata portata da Nord, ma a quote medio-alte".

"L'alta pressione - sottolinea 3BMETEO - porterà anche aria decisamente mite per il periodo, che farà innalzare le temperature su valori superiori alle medie del periodo, in particolare al Centrosud si potranno superare i 13-14°C nelle aree soleggiate con punte anche di 16-18°C al Meridione e sulle Isole. Netto rialzo delle temperature anche in montagna, con zero termico ben oltre i 2000 metri. Si manterrà freddo solamente nelle aree nebbiose del Nord e delle valli del Centro, per la classica inversione termica".

"Una piccola defaillance dell’alta pressione favorirà il passaggio di una veloce perturbazione proprio tra la Vigilia e Natale, con qualche pioggia o rovescio essenzialmente su alta Toscana, adriatiche e Sud. Poco o nulla - continua - altrove se non qualche nevicata sulle Alpi di confine. Da segnalare tuttavia un rinforzo dei venti di Maestrale, Tramontana e Grecale, che oltre a favorire un calo termico specie sui versanti orientali della Penisola, determinerà un temporaneo sollevamento delle nebbie al Nord".

"Da Santo Stefano l’anticiclone potrebbe tornare alla ribalta ripristinando la stabilità atmosferica su gran parte d’Italia con ritorno delle nebbie al Nord. Tuttavia proprio tra fine anno e i primi di gennaio non si esclude una irruzione fredda in discesa dal Nordest Europa, con calo termico specie su adriatiche e Sud ed effetti ancora tutti da valutare in termini di precipitazioni", sottolinea il metereologo di 3BMETEO Edoardo Ferrara.

"Da Santo Stefano l’anticiclone potrebbe tornare alla ribalta ripristinando la stabilità atmosferica su gran parte d’Italia con ritorno delle nebbie al Nord. Tuttavia proprio tra fine anno e i primi di gennaio non si esclude una irruzione fredda in discesa dal Nordest Europa, con calo termico specie su adriatiche e Sud ed effetti ancora tutti da valutare in termini di precipitazioni", sottolinea il meteorologo di 3BMETEO Edoardo Ferrara.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X