Mercoledì, 19 Dicembre 2018

Nissan: nuove irregolarità sui controlli di qualità

Motori
The logo of Nissan Motor
© ANSA

Nuove complicazioni sui controlli di qualità per la Nissan mentre è ancora in corso l'inchiesta investigativa a seguito dell'arresto dell'ex presidente del gruppo, Carlos Ghosn. Il costruttore auto giapponese ha reso noto che un numero ancora imprecisato di automobili non è stato sottoposto ad accurate ispezioni del sistema frenante, riportando il caso al ministero dei Trasporti nipponico. L'ultima vicenda segue lo scandalo delle false certificazioni sulle emissioni verificatosi in luglio, e malgrado le rassicurazioni della casa auto per una maggiore trasparenza sulle ispezioni, formulate lo scorso settembre.

Nel 2017 le irregolarità avevano causato il richiamo di oltre un milione di automobili. Il secondo produttore auto giapponese ha nel frattempo licenziato l'ex presidente Ghosn - che è detenuto in un centro penitenziario di Tokyo dal 19 novembre insieme al direttore operativo Greg Kelly, e deve rispondere di illeciti finanziari, tra cui quello di aver sotto stimato i suoi compensi per almeno cinque anni, a partire dal 2010.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X