Domenica, 16 Dicembre 2018

È salvadoregno il coffee master per l'Italia

(ANSA) - MILANO, 6 DIC - Il 28enne Carlos Alvarado, in forza alla caffetteria Checchi Downtown di Brescia e originario di El Salvador, ma in Italia dal 2013, è il vincitore di CMx™ - Italia, la prima competizione nazionale per baristi legata al format di Coffee Masters, nell'ambito della prima edizione del "Milan Coffee Festival". Il giovane barista latino-americano, ha conquistato la giuria, presieduta da Kris Schakman (co-fondatore, CEO e green buyer di Five Elephant Coffee Roastery & Cake Shop di Berlino), dimostrando abilità e competenza nelle 7 discipline chiave: il Cupping, il Brewing, la Latte Art, l'Ordine, il Signature Drink, la Mistery Box e l'Origine, ovvero la capacità del barista di riconoscere le origini del caffè dal suo gusto.

Nella finalissima, in particolare, Alvarado ha battuto il suo avversario Matteo Pavoni (Peacocks Coffee - Monza) grazie al suo signature drink "Not il solito", ingrediente di base del cocktail il caffè El Cipres di El Salvador, in omaggio alle sue origini.

"Il contest - ha dichiarato Carlos Alvarado - è stata un'occasione per mettermi in gioco, sono consapevole di essere soltanto all'inizio del mio percorso nel mondo del caffè ed è mia intenzione continuare a crescere".

Ludovic Rossignol-Isanovic, fondatore del format Coffee Festival insieme a Jeffrey Young, ha commentato: "Per diventare Coffee Master il barista deve dimostrare un grande livello di bravura in tutte le discipline, mi fa piacere constatare che il movimento sorto intorno agli 'specialty coffee' stia prendendo piede anche in Italia accanto alla cultura tradizionale dell'espresso. Il "Milan Coffee Festival", iniziativa di Allegra events si è svolta per la prima volta a Milano dopo le edizioni di Londra, Amsterdam, New York e Los Angeles, facendo registrare oltre 4.000 visitatori per più di 50 espositori.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X