Domenica, 16 Dicembre 2018
CALCIO

La Var sbarca in Champions League: moviola in campo già dagli ottavi

L’Uefa accelera i tempi e la video-assistenza agli arbitri di campo, la Var, diventa realtà in Champions League già da questa stagione calcistica: verrà introdotta con l’avvio della fase ad eliminazione diretta, ovvero gli ottavi di finale. La storica svolta è stata annunciata dal presidente dell’ente europeo Aleksandr Ceferin al termine delle riunioni del comitato Esecutivo, svoltesi a Dublino. Via libera al video anche per la finale di Europa League, la Final Four della Nations League in Portogallo e gli Europei under 21 che a giugno del prossimo anno l'Italia ospiterà insieme a San Marino.

Ceferin era inizialmente contrario, poi si era convinto a cominciare dalla stagione 2019-'20, ma alcuni grossolani errori occorsi in alcune partite lo hanno convinto che l’avvio della riforma tecnologica non poteva essere rinviato, per assicurare credibilità a una competizione le cui sfide dirette in passato hanno sollevato parecchie discussioni, basti pensare a certe sfide tra Bayern Monaco e Real Madrid, o a quanto disse Gigi Buffon dopo l’eliminazione della Juve ad opera dello stesso Real nella scorsa edizione.

Ingiustizie, presunte tali, che non dovranno più esserci: "siamo pronti a partire prima del previsto - ha detto Ceferin - e convinti che le nostre competizioni ne trarranno beneficio. Per gli arbitri sarà certamente un aiuto e ci permetterà di ridurre il numero delle decisioni sbagliate». Ma sarà importante fare chiarezza, perché certe "deviazioni" di percorso introdotte dopo i Mondiali in Russia (dove la Var c'era) stanno facendo molto discutere, basti pensare a Roma-Inter di ieri. Infatti in estate l’Ifab, ente che
stabilisce le regole dello sport più amato del mondo, ha varato regole più stringenti limitando l’utilizzo della video-assistenza solo in caso di «chiaro ed evidente errore».

Può volere dire tutto, e anche se l’intenzione era quella di dare maggiore oggettività all’utilizzo, il risultato è stato contrario e fonte di polemiche, visto che è già capitato più volte che, ad esempio, sugli sgambetti in area non si interviene. Urge quindi chiarezza, e forse un ritorno all’antico e quindi alla Var prima maniera. Ma il fatto che l’Uefa abbia deciso di introdurla in Champions da subìto è già una prima vittoria.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X