Domenica, 16 Dicembre 2018
VERSO LE PRIMARIE

Piccione: "Decreto sicurezza negativo per la Sicilia". Intanto nel Pd è scontro sui congressi

di
congressi provinciali pd, Primarie pd, Davide Faraone, Teresa Piccione, Sicilia, Politica
Teresa Piccione

Nel Pd è stato proclamato lo stop ai congressi provinciali del Pd in Sicilia fino a quando non verrà nominato il segretario regionale attraverso le primarie in programma il 16 dicembre. La decisione è stata presa dalla Commissione nazionale di garanzia del Pd, che si è riunita oggi, avvalorando così la tesi dell'ala che sostiene la candidatura di Davide Faraone alla segreteria regionale.

Diametralmente opposta la posizione dell'altra candidata, Teresa Piccione che, nella giornata odierna, ha ringraziato le direzioni provinciali che avevano annunciato di procedere contro il parere del segretario uscente.

Per la Piccione oggi è stata anche l'occasione per parlare del decreto sicurezza e delle ripercussioni che avrà in Sicilia.

"Produrrà effetti devastanti", ha detto. "L’abolizione della protezione umanitaria avrà gravissime conseguenze. Solo nella città di Palermo, alla fine di quest’anno, saranno espulsi da case famiglia e centri di accoglienza 300 minori che compiranno 18 anni. Mentre frequentano le nostre scuole o si curano nei nostri ospedali. Dove andranno? Lasciarli per strada, creare ancora degli invisibili - afferma -, non solo è un atto disumano ma non aiuterà certo la sicurezza delle nostre città. Noi del Partito democratico crediamo che - conclude - solo promuovendo l’inclusione sociale si costruisce il benessere dei cittadini e si garantisce la loro sicurezza".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X