Domenica, 16 Dicembre 2018
WELFARE

Disabili gravi, sbloccate le risorse per gli assegni di cura: fondi fino a dicembre

di
assegni di cura disabili, disabili gravi sicilia, Sicilia, Economia
Una precedente protesta dei disabili, foto dalla pagina Facebook "Siamo Handicappati No Cretini"

Si sbloccano i fondi per finanziare gli assegni di cura ai disabili gravi sino a fine anno. È quanto assicura il presidente della Regione, Nello Musumeci, dopo la protesta dei disabili scoppiata ieri dopo la notizia di un possibile taglio di 20 milioni al Fondo per le disabilità. "Non ci sarà alcun prelievo di venti milioni di euro - si legge in una nota diramata dalla Presidenza della Regione Siciliana - che, anzi, ha visto impegnati i residui 46 milioni per assicurare la copertura di tutti gli assegni di cura fino al 31 dicembre 2018".

A protestare era stato il comitato "Siamo handicappati no cretini", che aveva lanciato l'allarme su un taglio da 20 milioni al Fondo disabili nel disegno di legge di variazione di bilancio. Taglio che - dice la Regione - non ci sarà.

In più - fa sapere - arrivano i tanto attesi fondi per pagare gli assegni di cura fino a dicembre 2018. "In sede di valutazione tecnica, gli uffici della Ragioneria generale della Regione, unitamente al dipartimento competente, avevano ritenuto che le somme stanziate per il 2018 fossero sovrabbondanti rispetto al fabbisogno e che potessero andare in economia, perdendo risorse.  Al termine della Giunta di governo di ieri, un più attento esame dei capitoli ha invece consentito di proporre la copertura della manovra di assestamento, con altre risorse che certamente non potranno essere utilizzate nell’anno in corso".

"Evidentemente gridare serve - commentato dal comitato Siamo handicappati No cretini - Dopo che erano stati scoperti e anche bocciati in commissione, la Presidenza fa marcia indietro e trova i soldi altrove. La cosa che ci appare singolare è che la Ragioneria ritiene che i soldi fossero sovrabbondanti, ma la politica sa, o dovrebbe sapere, che tali fondi non solo sono insufficienti, ma nemmeno spesi per gravi inadempienze". Il riferimento è ai 40 milioni di fondi europei destinati ai servizi per i disabili ma che la Sicilia rischia di perdere perché non ancora spesi.

"Signor Presidente ed Assessori, vi ringraziamo per avere fatto marcia indietro - conclude in una nota il comitato - Adesso vi chiediamo subito di impegnare questi soldi e i fondi Fse che si sommano per la disabilità grave. È il momento di agire e dimostrare - accusa - che è stata solo colpa di una manina alla ragioneria e non una scelta politica".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X