Martedì, 11 Dicembre 2018
IL CASO

Russia, in aumento i nuovi casi di Aids: è rischio epidemia

In alcuni paesi dell’ex Unione Sovietica, ma soprattutto in Russia, si rischia una vera e propria epidemia di Aids. Nel 2017 i più alti tassi di nuove infezioni da Hiv sono stati infatti osservati proprio in Russia, confermando così un trend costante almeno sin dal 2012.

Lo riporta l’ufficio europeo dell’Organizzazione Mondiale della Sanità e il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie nell’ultimo rapporto. Stando al documento, la Russia è in testa alla triste classifica con 71,1 nuovi casi diagnosticati ogni 100 mila abitanti e stacca di parecchie lunghezze altri paesi dell’ex Urss come Ucraina (37), Bielorussia (26,1) e Moldavia (20.6).

"Quando si combinano i dati della Federazione Russa con i dati riportati dagli altri 12 paesi sulla modalità di trasmissione dell’Hiv, i rapporti eterosessuali hanno rappresentato il 59% delle nuove diagnosi", recita il rapporto.

Per Masoud Dara, specialista dell’Oms, questo potrebbe indicare un "contagio nella popolazione generale oltre i gruppi a rischio". Così Tass e Moscow Times.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

I più letti
Oggi
  • Oggi
  • Settimana
  • Mese
X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X