Lunedì, 10 Dicembre 2018

Compiono 25 anni le telecomunicazioni europee da satellite

Scienza e Tecnica
Il satellite europeo per le telecoimunicazioni Hispasat 36W-1 (fonte: ESA–P. Sebirot)
© ANSA

Compie 25 anni il programma per le telecomunicazioni dell'Agenzia Spaziale Europea (Esa), Artes e guarda al futuro, puntando a internet veloce via satellite e alle trasmissioni basate su segnali ottici, più veloci e sicure perché più difficili da intercettare.

Varato nel 1993 per promuovere la competitività dell'industria europea delle telecomunicazioni satellitari, il programma Artes (Advanced Research on Telecommunication Satellite Systems) era nato in un periodo di grande trasformazione nel settore spaziale europeo. I progressi nella tecnologia satellitare negli anni '90 avevano portato la Tv via satellite nelle case e avevano consentito connessioni telefoniche di alta qualità tra diverse regioni del pianeta.

Dal 2016, però le entrate derivanti dai servizi di Tv satellitare si sono appiattite e non si sono ancora riprese. In combinazione con il costo in continua diminuzione della banda larga, questo ha costretto gli operatori satellitari a stringere la cinghia. Il mercato delle telecomunicazioni è infatti in continua evoluzione: la televisione tradizionale viene guardata da un numero sempre minore di persone, mentre si fanno sempre più strada le tv on-demand online, come Netflix e Amazon Prime Video, che si basano su connessioni internet a banda larga, che viene fornita in modo schiacciante dalle reti terrestri e non dai satelliti.

Alla luce di questi cambiamenti la sfida dell'Esa è aiutare l'industria a continuare a prosperare in un mercato sempre più difficile e in rapida evoluzione. A tale scopo intende concentrarsi su alcuni settori strategici e alcune applicazioni chiave, come i satelliti per la connettività di quinta generazione, la cosiddetta rete 5G ultraveloce, e i satelliti per le telecomunicazioni laser, che garantiscono maggiore velocità e sicurezza. Questi satelliti, a esempio, saranno cruciali nelle future comunicazioni basate sulle tecnologie quantistiche che non possono essere intercettate, perché quando la chiave per decifrare il messaggio viene ascoltata cambia l'orientamento della particella nella quale viaggia e si scopre la violazione

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X