Giovedì, 13 Dicembre 2018
SERIE A

Il Napoli pareggia con il Chievo, la Juventus prende il largo: pari tra Lazio e Milan

La marcia spaziale della Juve continua a fare terra bruciata. Il Napoli inciampa sulla buccia di banana Chievo dopo una gara scialba, con la testa già alla Champions: la distanza dalla Juve sale a otto punti e per i campioni è ormai fuga scudetto. Ora la squadra di Ancelotti sente la pressione dell’Inter, staccata di una sola lunghezza. Pari, 1-1, tra Lazio e Milan.

Per il Chievo è il primo punto in classifica (quarto totale avendo azzerato l’handicap) ma un segnale incoraggiante per il nuovo arrivato Di Carlo che ha preso un gruppo abbandonato da Ventura. Cade l’Atalanta a Empoli dopo essere stata in vantaggio di due gol e si fa superare dal Parma che vince il derby col Sassuolo. Pari nel derby dell’Appennino tra Bologna e Fiorentina con gli ospiti che colpiscono un palo con Milinkovic.

Gara trappola per il Napoli che paga anche lo stress di giocare dopo Juve e Inter già vittoriose. Il Chievo di Di Carlo ha altro spessore rispetto a quello di Ventura e i partenopei hanno in testa la gara Champions con la Stella Rossa. Il primo tempo è al piccolo trotto ed è pericoloso Obi in contropiede mentre il Napoli colleziona angoli ma conclude poco. Entrano Allan e Milik e la ripresa dei partenopei è un monologo, ma i veneti ci mettono agonismo e cuore. Insigne prende un palo, Koulibaly sfiora il gol, ma è un Napoli sotto tono quello che si fa imporre il pari da un Chievo dal cuore grande.

Passo gigante in chiave Europa League del Parma che vince il bel derby col Sassuolo e si porta a 20 punti al sesto posto scavalcando anche la Roma. Vittoria legittima con un super primo tempo segnato dai gol di Gervinho e Bruno Alves in gol. Il Sassuolo recupera in parte con un rigore vidimato dalla Var e segnato da Babacar. Gli ospiti cercano il pari con vigore ma il Parma si difende con ordine e per D’Aversa c'è profumo d’Europa. L’Atalanta si fa sorpassare nel finale, dopo avere guidato con due di vantaggio, da un volenteroso Empoli spinto dalla tribuna dalla grinta dello squalificato Iachini. Inizio sonnacchioso poi alla mezz'ora 9' di fuoco: sugli sviluppi di un tacco di Ilicic segna Freuler, poi l’Empoli spreca un rigore con una traversa di Caputo e sul rovesciamento di fronte c'è il raddoppio di Hateboer su splendido cross di Zapata.

Sembra fatta ma l’Empoli ha sette vite: pari su autogol di Masiello e spunto vincente finale con un colpo di testa di Silvestre.
Tra Bologna e Fiorentina finisce pari ma i maggiori rimpianti che li hanno gli ospiti, che però non vincono da sei giornate.
Viola più eleganti e ficcanti nel primo tempo con Benassi e Chiesa, poi rispondono i padroni di casa con Orsolini ma nel finale c'è un palo di Milenkovic che legittima le recriminazioni della Fiorentina.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X