Giovedì, 15 Novembre 2018

Kylie Minogue a 50 anni sull'onda del successo: concerto in Italia e nuovo album

«Un mio concerto nasce con un obiettivo: far divertire il pubblico, stabilire un contatto profondo con la platea e offrire un ritratto il più possibile esauriente della mia carriera e di ciò che sono io come donna e come artista in questo momento».

Kylie Minogue presenta così l'unica data italiana, in programma domani al Gran Teatro Geox di Padova, del suo nuovo tour.

La diva pop australiana, che da poco ha compiuto 50 anni, sta vivendo un momento felice: ha pubblicato il suo nuovo album "Golden", che segna l’ennesima svolta stilistica di una carriera iniziata come attrice alla fine degli anni '70 con la soap opera "Neighbours", dove recitava accanto a Russell Crowe, Jason Donovan e Nathalie Imbruglia e, stando alle cronache rosa, ha trovato anche un nuovo amore.

Parla al telefono dall’Inghilterra: la sua assistente è perentoria nell’imporre il rispetto di tempi molto ristretti, lei è gentile e ci tiene a sottolineare che ha molti ricordi dell’Italia.

«So bene che è banale dire amo l’Italia perché è un Paese meraviglioso. C'è stato un periodo della mia vita in cui
viaggiavo attraverso l’Europa e venivo in Italia una volta all’anno, anche da turista. Poi quando la mia carriera ha cominciato a prendere una strada diversa tutto è un po' cambiato, perché è ovvio che quando giri per lavoro tutto cambia - racconta -. I miei ricordi più vivi sono legati alle apparizioni (nel 2002 e nel 2008) al festival di Sanremo (in
realtà domanda come si chiama quel grande festival che si svolge una volta all’anno?) e a un 'crazy, funny show' ("Torno Sabato" di Giorgio Panariello nel 2003). Conto di aggiungere con questo concerto un altro bel ricordo italiano».

Negli anni Kylie Minogue è diventata un simbolo di impegno: è un’icona del movimento LGTB, una militante delle campagne contro l'Aids. In questo momento così complesso, con i cambiamenti politici che coinvolgono gli Stati Uniti e l’Europa, crede sia giusto trasmettere certi contenuti attraverso i propri concerti?

"E' una domanda importante che riguarda un tema attorno al quale si dovrebbe parlare per ore. Il modo migliore per spiegare come la penso è fare un esempio: poco tempo fa sono stata a vedere lo show di Bruce Springsteen a Broadway e l’ho trovato stupefacente. E’ impressionante il rapporto che Bruce stabilisce con la gente attraverso le parole e le canzoni, è tutto legato, non c'è bisogno di spiegare: si avverte il senso di una comunità che cresce insieme attraverso la musica. Ecco cos'è l’impegno: per quanto riguarda me e i miei concerti, il primo passo da compiere è far divertire la gente anche al di là di contenuti che non sempre sono leggeri. E un obiettivo del genere richiede molto duro lavoro. La magia si crea quando sei in connessione con la gente e le sue emozioni, quando tu stai bene, ti diverti e sei convinta di quello che fai il pubblico lo sente e avverte lo scambio di energia. E’ questo il segreto, mantenere il contatto. Ed è anche questo che mi da energia: trasmettere alla gente le mie emozioni. Il che non vuol dire dimenticarsi del mondo in cui viviamo".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X