Sabato, 15 Dicembre 2018
SERIE A

Higuain perdona, Cristiano Ronaldo no: la Juve batte il Milan a San Siro

La Juve ha continuato la sua marcia, vincendo anche a San Siro. Già il Milan era malandato per le molte assenze. Ma la squadra di Gattuso ha praticamente regalato il primo gol senza contrastare nè Alex Sandro che ha messo la palla in mezzo, nè Mandzukic che ha infilato di testa. Poi l’ex juventino Higuain si è fatto parare da Szczesny il rigore del possibile pareggio. Nella ripresa Dybala ha colpito un palo.

Il Milan ha giocato secondo le proprie possibilità, cercando di opporsi alle maggiori doti bianconere, che si sono viste, ma non completamente. Nel finale i rossoneri hanno alzato i ritmi della loro manovra, ma Ronaldo col suo ottavo gol ha chiuso la gara. Sulla cacciata del nervosissimo Higuain per proteste è calato il sipario sulla partitissima di San Siro. La lezione subita dal Manchester United nel finale della partita di Champions ha evidentemente lasciato il segno.

Un mani di Benatia in area, con consultazione dello schermo della VAR, ha indotto Mazzoleni a indicare il dischetto. Higuain, l’ex avvelenato, ha tirato basso dal dischetto: Szczesny ha deviato sul palo alla sua destra. Gli episodi hanno influito sul risultato, ma la Juve è apparsa meglio messa in campo. Il Milan ha cominciato la ripresa in avanti, poi ha ripreso a cercare il raddoppio. Ronaldo ha indirizzato di sinistro debole un rasoterra verso la porta milanista: parato a terra.

Una punizione di Dybala si è infranta sul palo alla sinistra di Donnarumma. Gattuso ha fatto entrare Cutrone al posto di Castillejio, non eccezionale. Qualche azione rossonera non è stata perfezionata da adeguate conclusioni, specie da Higuain, ben controllato da Banatia. Un contropiede di cinquanta metri di Ronaldo non è stato "chiuso" bene. Allegri ha notato un cali dei suoi e ha fatto ricorso a Khedira al posto di Pjanic. Gattuso ha fatto entrare Laxalt e e Borini. Fra i bianconeri si sono distinti Alex Sandro e Mandzukic, oltre a Szczesny. Nel Milan Romagnoli e Bahayoko.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X