Giovedì, 15 Novembre 2018

Rebibbia e Kobane, in mostra Zerocalcare

(ANSA) - ROMA, 09 NOV - I fatti del G8 di Genova, la morte di Giulio Regeni, la resistenza dei Curdi a Kobane, ma anche la generazione degli anni '80, la scena underground, i social, un armadillo come forma di autocoscienza; e poi Roma, con l'amata Rebibbia che con un grande murales accoglie i visitatori. E' un mondo a disegni, fatto di battaglie e sentimenti vissuti nella periferia della Capitale quello di Michele Rech, in arte Zerocalcare, protagonista al Maxxi con la sua prima personale, "Scavare fossati. Nutrire coccodrilli", dal 10 novembre al 10 marzo. A cura di Giulia Ferracci, la mostra ripercorre 18 anni di lavoro e di vita del fumettista romano attraverso un percorso idealmente strutturato "ad armadillo", in un omaggio al personaggio che è compagno di mille battaglie nonché alter ego dell'autore, presentando al pubblico poster, illustrazioni, copertine di dischi e etichette, oltre alle tavole dei suoi 9 libri e a un lavoro site specific. Tre le sezioni che compongono l'esposizione, Pop, Lotte e Resistenze, Non-Reportage.
   

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X