Giovedì, 15 Novembre 2018

Passerella a Eicma per Triumph Bonneville T120 Ace

Ispirata al famoso Ace cafe di Londra, storico punto di ritrovo dei centauri d'Oltremanica, la nuova Triumph Bonneville T120 Ace, in premiere all'Eicma di Milano (8-11 novembre), è prodotta in edizione limitata. Colorazione opaca grigia con striscia a contrasto, grafiche personalizzate e stemma "4 Bar" sul serbatoio, rendono subito riconoscibile questa cafe racer di fascino che sarà costruita in soli 1.300 pezzi. Altri elementi distintivi sono i fregi motore e i coperchi d'aspirazione nera, tinta utilizzata anche per la sella a coste con cuciture. Gli indicatori di direzione Bullet a LED hanno le lenti trasparenti. La moto dispone, poi, di kit parafango e portatarga minimal. Sviluppata partendo dalla T120 Black, ispirata alla Bonneville del '59, monta un motore bicilindrico di 1.200 cc da 80 Cv di potenza massima e dal picco di coppia di 105 Nm a 3.100 giri al minuto. La ciclistica è stata affinata: le sospensioni sono state riviste nel setting per una guida più votata al relax. All'anteriore sono a forcella a cartuccia KYB da 41 mm, con escursione di 120 mm e al posteriore sono con doppio ammortizzatore KYB, con regolazione del precarico ed escursione di 120 mm. Peso a secco di 224 kg, lunga 2.170 mm, larga 785 mm, la Bonneville Ace ha un interasse di 1.445 mm e vanta un'altezza da terra della sella di 785 mm. L'impianto frenante con ABS prevede davanti un doppio disco da 310 mm e dietro uno da 255 mm.

Completano il quadro di questa limited gli scarichi a cerbottana che regalano al bicilindrico una voce profonda. Da sottolineare, infine, che ogni esemplare prevede una numerazione progressiva e viene consegnato con un certificate firmato da Nick Bloor e da Mark Wilsmore, direttore dell'Ace Cafe.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X