Giovedì, 15 Novembre 2018
GDS IN EDICOLA

Casteldaccia, su quell'area persi fondi Ue: troppo tempo per nullaosta

Tragedia Casteldaccia, Sicilia, Cronaca
La stradella che conduce alla villa della tragedia a Casteldaccia

C’era un progetto di risanamento dell’area teatro della tragedia di Casteldaccia che risale a oltre dieci anni fa ma poi l’Europa si è ripresa i 5 milioni stanziati perché si era perso troppo tempo per i nulla osta. Lo rivela un articolo di Riccardo Vescovo sul Giornale di Sicilia di oggi.

C’era  un’ordinanza di demolizione della villetta della morte del 2008 che è stata rallentata per un ricorso al Tar dei proprietari.

C’è pure un fiume, il Milicia, su cui una relazione della Regione di 20 anni fa ha reso ben noto a tutti il rischio di esondazione con effetto bomba d’acqua, se non si fossero puliti i fondali da canneto, vegetazione e altri residui. Eppure nulla, a detta degli amministratori locali, è stato mai fatto.

Insomma, dietro alla tragedia di Casteldaccia c’è una sorta di bignami delle inadempienze, dei ritardi, della malaburocrazia che da decenni frena lo sviluppo dell’Isola e mette a rischio la sicurezza dei suoi abitanti.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X