Giovedì, 15 Novembre 2018
COLDIRETTI

Ponte di Ognissanti, pochi fiori a causa del maltempo: rincari del 5%

Sono sette milioni gli italiani che quest’anno acquisteranno piante e fiori per i propri defunti in occasione della festività di Ognissanti. E se le vendite potrebbero risultare in leggera flessione a causa del maltempo, i prezzi dei fiori aumenteranno invece del 5% a causa della minore disponibilità di prodotto. È quanto stima la Coldiretti in occasione del ponte del primo novembre dedicato da molti italiani alla visita dei cimiteri per onorare i propri cari.

I prezzi di vendita per i fiori recisi, riferisce la Coldiretti, «variano da 1,5 euro a 8 euro per quelli più grandi e possono arrivare ai 15 euro se si tratta di crisantemi in vaso o di mazzi con più fiori».

«Quest’anno - spiega la Coldiretti - le vendite dei fiori per la commemorazione dei defunti potrebbero risultare in leggera flessione rispetto all’anno passato, ostacolate negli ultimi giorni dall’avverso andamento climatico che ha investito l'Italia». Sul mercato dei fiori, sottolinea, «è previsto un aumento dei prezzi del 5% causato da una minore disponibilità di prodotto, determinata dalla difficoltà nella fioritura dei crisantemi, conseguenza delle elevate temperature e della forte luminosità delle ultime settimane. Da qui la generale riduzione delle quantità disponibili a livello nazionale».

Il crisantemo, conclude, «continua ad essere il dono preferito in occasione del 2 novembre» con uno o più fiori per stelo e «nei diversi colori tradizionali (giallo, bianco, fucsia) ai quali si sono aggiunte varianti di tendenza che vanno dal vinaccia al viola fino al verde».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X