Domenica, 18 Novembre 2018
LA RIFORMA

Oggi entra in vigore la legge sui seggiolini anti-abbandono, sarà operativa dal 2019

Entra in vigore oggi la legge sui seggiolini anti-abbandono e contestualmente si apre l’iter per renderla operativa - come prevede la stessa normativa - entro quattro mesi, e al massimo dal prossimo primo luglio.

La legge è la numero 117 (con il disegno di legge firmato in prima battuta da Giorgia Meloni) e modifica l'articolo 172 del Codice della Strada che regolamenta l’uso delle cinture di sicurezza ed i sistemi di ritenuta. Obiettivo della normativa è salvare più vite possibili, alla luce dei tristi fatti di cronaca che hanno visto vittime bambini dimenticati in auto, a volte anche sotto il sole. Per questo il legislatore ha pensato a rendere obbligatori dei sistemi di allarme sugli stessi seggiolini, in modo da ricordare al guidatore, tramite un segnale sonoro, della presenza del piccolo passeggero a bordo, prima che lo stesso guidatore esca.

La dimenticanza, come spiega il testo della legge, è uno dei rischi dell’'amnesia dissociativa, disturbo che si manifesta con un 'buco' improvviso nella memoria, legata ad eventi traumatici o a un forte stress. A ricordare a chi potrebbe esserne vittima della presenza di un bebè a bordo c'è appunto il dispositivo che la legge rende obbligatorio per i seggiolini, in modo da prevenire l’abbandono dei piccoli con meno di 4 anni nei veicoli chiusi.

Per l’operatività della norma bisognerà aspettare alcuni tempi tecnici. Le caratteristiche tecniche di questi dispositivi, in particolare, saranno definite da un decreto che il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti dovrà emanare entro 60 giorni. Da quel momento, i costruttori avranno alcuni mesi per adeguarsi: l’obbligo di installazione di questi dispositivi, infatti, scatterà dopo 4 mesi e comunque dal prossimo primo luglio.

Per frenare il fenomeno dell’abbandono dei più piccoli in auto, si legge nel testo del decreto, il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, di concerto con quello della Salute, ha previsto l’avvio di una campagna di sensibilizzazione per il triennio 2019-2021. Questa informerà, nell’ambito delle campagne sulla sicurezza stradale e di sensibilizzazione sociale, in modo adeguato sull'obbligo e sulle corrette modalità di utilizzo dei dispositivi di allarme, e sui rischi dell’amnesia dissociativa.

La norma indica poi che possono essere previste agevolazioni fiscali, limitate nel tempo, per favorire l’acquisto dei dispositivi di allarme volti a prevenire l’abbandono dei bambini nei veicoli.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X