Giovedì, 15 Novembre 2018
IL SOTTOSEGRETARIO

Manovra, Giorgetti: "Spread troppo alto, banche a rischio"

manovra, spread, Giancarlo Giorgetti, Sicilia, Politica
Giancarlo Giorgetti, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio

«Non è che possiamo cambiare solo perché Moody's ha fatto quella valutazione. La manovra è impostata. Adesso vedremo nei documenti che verranno presentati in Parlamento come è strutturata nei dettagli. Il 2,4% è un tetto massimo per tutte le misure in essa contenute, ma non è detto che questo accada perché potrebbero esserci delle difficoltà anche operative». Lo dice, in una intervista al Messaggero, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Giancarlo Giorgetti.

«Noi - assicura - ce la metteremo tutta per fare le cose e farle bene, ma il ministro dell’Economia ha la possibilità di
monitorare e verificare l’andamento dei conti pubblici come è stato già fatto in passato. A mio giudizio il ministro  dell’Economia deve avere anche la possibilità di calibrare i flussi di uscita e, come ha detto il ministro Savona, fare il punto trimestralmente o anche in tempi più ristretti. Siamo gente responsabile e faremo le cose responsabilmente. Non possiamo tenere sempre il piede sull'acceleratore. Se vediamo una curva dovremmo frenare e scalare di marcia e poi accelerare».

Con lo spread così alto, secondo Giorgetti, non sono tanto le famiglie a rischiare, «piuttosto - osserva - il sistema
creditizio che ha già delle sue criticità. L’aumento dello spread, la quantità di debito pubblico che hanno e le nuove regole bancarie dell’Unione, mettono in tensione il sistema e possono generare la necessità di ricapitalizzare alcuni istituti che già di per se hanno delle fragilità patrimoniali. Non possiamo far finta di niente ed ignorare questi problemi».

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X