Giovedì, 15 Novembre 2018
MEDIORIENTE

Elezioni nel sangue in Afghanistan, nuovo attentato: bomba esplode per strada, 11 morti

La seconda giornata di voto per le elezioni parlamentari in Afghanistan si apre con un altro attentato. Undici persone, tutte civili, sono morte a causa dell’esplosione di un ordigno piazzato sul ciglio di una strada. Lo riferiscono fonti ufficiale afghane.

Tra le vittime dell’attentato nella provincia orientale di Nangarhar ci sono sei bambini, secondo quanto riportato dal portavoce del governatore. L'attentato non è stato rivendicato, nella zona sono attivi sia i talebani che l’Isis.

Nella giornata di ieri,  il ministro dell’Interno afghano, Wais Barmak, citato dal Guardian, ha parlato di quasi 200 attacchi ai seggi elettorali o ai posti di blocco.

Solo ieri, prima giornata di voto, sono stati circa 50 i morti e oltre cento i feriti nel bilancio parziale di diversi attentati. I talebani hanno preso di mira i seggi elettorali con colpi di mortaio a Nangarhar, Kudduz, Ghor, Kunar e altre province.

Funzionari della provincia orientale di Nangarhar hanno affermato che nelle violenze sono state uccise almeno 20 persone. Decine i feriti. Nella provincia settentrionale di Kunduz, in seguito all’attacco dei talebani, sono state uccise almeno cinque persone.
Sono state segnalate violenze infine a Badakhshan, Balkh e in qualche altra provincia, ma non sono stati riportati dettagli confermati su eventuali vittime.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X