Sabato, 15 Dicembre 2018
SERIE A

Roma spietata a Empoli, 2-0 con reti di Nzonzi e Dzeko

La Roma vince a Empoli pur senza brillare e senza fare sfracelli, grazie alle reti di Nzonzi e Dzeko, mentre i toscani si mordono le mani per il rigore sbagliato da Caputo sullo 0-1. Cinica e vincente, la Roma risolve la pratica del Castellani con una rete per tempo. Bene l'Empoli nella ripresa, ma solo per volontà: azzurri spreconi e sfortunati anche con l’ennesimo palo colpito da Bennacer.

Di Francesco dà fiducia a Luca Pellegrini sull'out di sinistra, facendolo debuttare dal primo minuto dopo il positivo spezzone in Champions, e conferma Lorenzo Pellegrini nel trio completato da Under ed El Shaarawy, dietro Dzeko. Andreazzoli risfodera l’albero di Natale proposto contro l’altra romana, la Lazio, creando gioco a centrocampo con un trequartista in più e La Gumina in panchina.

La Roma parte con personalità (a fine primo tempo avrà quasi il 60% del possesso palla), ma gli azzurri si rendono insidiosi nelle ripartenze. Al 24' Under si vede deviare la girata da Dzeko, dopo un’ottima accelerazione di Lorenzo Pellegrini. Buona l’azione dell’Empoli al 34' con Veseli che lancia in contropiede Caputo, il tiro di destro finisce nelle braccia di Olsen.

Troppo poco per l’Empoli. Al 35' l’episodio che fa prende alla partita una piega che poi diventerà definitiva: fallo da
cartellino giallo di Bennacer dal quale scaturisce una punizione sulla trequarti. Sul cross irrompe Nzonzi che insacca l’1-0, gelando il Castellani. La ripresa si apre con l’Empoli in avanti: al 3' Bennacer sbaglia a centrocampo, parte El Shaarawy che pesca Under solo fuori dall’area, il mancino del turco sfiora solo il palo all’altro destra di Terracciano.

Dopo due minuti, al 5', Bennacer colpisce un palo esterno su una splendida punizione dai 20 metri. La Roma diventa timorosa e fa bene, perché l’Empoli rientrato dall’intervallo è intraprendente. Al 10' Under tocca di mano su cross dall’angolo, Mazzoleni indica senza indugio il dischetto, poi però si affida al Var e va al video personalmente. Dopo 2' di meditazione conferma il rigore ma, dagli 11 metri, diversamente che contro Milan, il bomber Caputo spara clamorosamente sopra la traversa, sprecando la migliore delle occasioni.

Ma che non sia serata per Caputo lo si vede anche al 25' quando l’attaccante torna a mirare alto una conclusione a metà area nata da un tiro-assist di Krunic. Ma non finisce qui, perché lo stesso Caputo colpisce l’esterno della rete su un altro tiro dall’area. Andreazzoli inserisce La Gumina e l’ex palermitano va vicino alla rete al 36' con un diagonale di sinistro che però si perde su fondo.

Gol sbagliato-gol subito: Dzeko sfrutta un intervento non eccezionale in area di Maietta e castiga Terracciano sotto la traversa. In sostanza la partita finisce sul raddoppio giallorosso. La Roma non segnava più di un gol in trasferta dalla scorsa stagione: a Ferrara con la Spal.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X