Domenica, 16 Dicembre 2018
SERIE A

La Roma esce dalla crisi e fa suo il derby: battuta la Lazio 3-1

La Roma vince il derby e scaccia la crisi. La squadra di Eusebio Di Francesco batte 3-1 con merito la Lazio in una partita ben giocata dopo venti minuti di sofferenza. Il grande protagonista del pomeriggio giallorosso è Lorenzo Pellegrini, inizialmente in panchina: il giovane centrocampista della nazionale italiana entra al 35' per sostituire l’infortunato Javier Pastore e spacca la gara con un gol, un assist e la punizione procurata dalla quale nasce il 2-1 firmato Kolarov. Sotto il sole estivo dell’Olimpico, con quasi trenta gradi sul termometro, la Lazio parte meglio.

La squadra di Simone Inzaghi controlla il possesso palla e attacca prevalentemente a sinistra, dove Lulic è molto attivo. Proprio dai piedi del bosniaco arriva la prima occasione del match al 12': il cross è preciso, ma Luis Alberto è lento nel calciare. Tra il 18' e il 21' i biancocelesti collezionano calci d’angolo e costruiscono ben quattro opportunità: Marusic e Caceres non inquadrano la porta, De Rossi è bravo a deviare con la schiena il destro a botta sicura di Immobile, mentre Luis Alberto è ancora una volta lento in area, sprecando l’opportunità più grande a pochi centimetri dalla linea di porta avversaria. Da qui in avanti, però, la partita cambia, la Roma si sveglia e mette alle corde la disattenta difesa di Simone Inzaghi. Nel giro di dieci minuti i giallorossi collezionano ben quattro occasioni clamorose: Dzeko e Pastore si presentano soli davanti a Strakosha, ma si fanno ipnotizzare dal portiere avversario, mentre Florenzi si fa rimontare dalla disperata scivolata di Luiz Felipe.

Nel mezzo Immobile prova a scuotere i suoi con una rapida girata deviata da Olsen in angolo, ma al 31' è ancora la Roma a sfiorare il vantaggio: il cross di Florenzi è perfetto, El Shaarawy manca la deviazione da distanza ravvicinata con Strakosha ormai fuori gioco. Nel quarto d’ora finale del primo tempo i ritmi si abbassano anche per il caldo, ma al 36' l’infortunio muscolare di Pastore al polpaccio dà la svolta al match. Al posto dell’argentino entra Lorenzo Pellegrini, autore del gol del vantaggio giallorosso al 45': la Lazio si fa trovare impreparata su un lancio lungo di Manolas, la sponda di Dzeko è interessante, la palla carambola sui piedi del giovane nazionale azzurro che di tacco ruba il tempo a tutti e mette dentro. Roma meritatamente in vantaggio all’intervallo, anche perchè nel recupero del primo tempo Immobile si trasforma in Luis Alberto e manca una buona opportunità. Nella ripresa la gara è accesa. La Lazio alza il baricentro alla ricerca del pareggio ma lascia molti spazi alle ripartenze della Roma, che nei primi dieci minuti fallisce tre opportunità in contropiede sbagliando sempre l'ultimo passaggio. Inzaghi intuisce le difficoltà della propria squadra e cambia qualcosa dal punto di vista tattico: dentro Badelj e Correa al posto di Parolo e Luis Alberto, Milinkovic sale sulla trequarti per passare al 3-4-2-1.

Proprio il giovane serbo e Immobile ci provano dalla distanza senza impensierire Strakosha, dall’altra parte Dzeko non è preciso col destro. Il pareggio della Lazio arriva al minuto 67 ma è del tutto casuale: Fazio sbaglia lo stop e permette a Immobile di scappare da solo verso la porta, il diagonale dell’attaccante campano è imprendibile per Olsen. La gioia biancoceleste dura però appena quattro minuti: Lorenzo Pellegrini si procura un fallo al limite dell’area e Kolarov sorprende il disattento Strakosha sul suo palo. L’Olimpico esplode e anche il serbo esulta sotto alla tribuna Monte Mario nonostante i trascorsi biancocelesti.

La reazione della Lazio è inesistente, l’unico tentativo è un destro non irresistibile dalla distanza di Milinkovic-Savic sul quale Olsen rischia il pasticcio. E allora al minuto 86 la Roma cala il tris con Fazio, che riscatta parzialmente l’incredibile errore difensivo anticipando tutta la difesa avversaria e segnando di testa sulla punizione del solito Lorenzo Pellegrini, vero protagonista della giornata. La Roma vince e sale a quota 11 punti in classifica, la Lazio resta a 12.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X