Domenica, 16 Dicembre 2018
I DATI

Allarme abusivismo in Italia, Legambiente: "80% demolizioni non eseguite"

Allarme abusivismo in Italia: più dell'80% degli immobili è ancora in piedi perché le ordinanze di demolizione non sono mai state eseguite. È quanto emerge dal dossier di Legambiente "Abbatti l'abuso. I numeri delle (mancate) demolizioni nei comuni italiani" presentato questa mattina a Palermo.

La ricerca è stata realizzata sulla base dei dati forniti da 1.804 Comuni italiani (il 22,6% del totale), con una analisi del fenomeno dal 2004, anno successivo all'ultimo condono edilizio. Secondo Legambiente risultano essere stati abbattuti 14.018 immobili rispetto ai 71.450 colpiti complessivamente da ordinanze di demolizione negli ultimi 15 anni (il 19,6% del totale).

Dall'analisi condotta emerge, inoltre, che secondo le norme vigenti il patrimonio edilizio abusivo colpito da ordine di abbattimento non eseguito entro i tempi di legge, dovrebbe passare alla proprietà dei Comuni che possono demolirlo o destinarlo ad usi di pubblica utilità. L'associazione però rivela che "appena il 3,2% di questi immobili risulta trascritto dai Comuni nei propri registri immobiliari". Legambiente ha inoltre rilevato che 6 mila comuni non hanno risposto all'indagine, mentre 84 hanno negato le informazioni richieste.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X