Domenica, 18 Novembre 2018
EUROSTAT

Non studiano e non cercano lavoro: Sicilia maglia nera in Europa per numero di giovani "neet"

eurostat, lavoro sicilia, neet sicilia, Sicilia, Economia

La Sicilia si è confermata, anche nel 2017, maglia nera in Europa per numero di persone fra 18 e 24 anni che non studiano e non cercano lavoro, i cosiddetti 'neet'. Il dato, 39,6%, è il peggiore dell’Europa continentale, seguito a ruota dal 38,6% della Campania. Fa peggio solo la Guyana francese con il 45,4%.

È quanto emerge dal 'Regional Yearbook 2018' pubblicato da Eurostat. Fra le 11 regioni con il più alto tasso di neet in Europa, quattro sono del Mezzogiorno: oltre a Sicilia e Campania anche Puglia (36,4%) e Calabria.

Oltre alla Guyana e al Mezzogiorno, i territori europei dove più di un terzo dei giovani è inattivo sono principalmente in Grecia (4 regioni). A questi si aggiungono l’isola francese de La Réunion (37,2%) e l'enclave spagnola in Marocco di Melilla (34,4%). Il dato siciliano è in leggero miglioramento rispetto al 2016, quando la percentuale di neet raggiungeva il 41,4%, ma resta il peggiore dell’Unione, dove la media è scesa per il quinto anno consecutivo fino al 14,3%.

La Campania, invece, ha peggiorato la sua posizione passando dal 36,2% del 2016 al 38,6% dello scorso anno. In Italia la media è del 25,7%, in calo dal 26% del 2016. Il record di regione europea con il più basso tasso di
giovani inattivi appartiene alla provincia di Praga, dove la percentuale è appena del 2,7%.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X