Domenica, 16 Dicembre 2018
I POST SUI SOCIAL

Chitarrista in ospedale dopo il malore, i Negramaro vanno a trovarlo: "Non mollare Lele"

chitarrista negramaro lele ospedale, Emanuele Spedicato, Giuliano Sangiorgi, Sicilia, Società
Lele Spedicato

Si sono abbracciati mentre erano intorno a lui, lui che è steso in quel letto di ospedale e sta combattendo per vivere e per conoscere il suo primo figlio che presto nascerà. Il loro abbraccio è stato potente e avvolgente, come le parole e la musica delle loro canzoni.

E come se fossero ancora una volta tutti insieme sul palco si sono dati forza e hanno cercato di trasmetterla a Lele: "Non mollare", gli hanno sussurrato tra le lacrime.

E tutti ora sperano che ci sia stata una magia e che Raffaele abbia ascoltato le parole sussurrate dai suoi amici: Giuliano Sangiorgi, Andrea Mariano, Ermanno Carlà, Danilo Tasco e Andrea De Rocco, tutti insieme a dargli coraggio.

Sono entrati in punta di piedi nella stanza della Rianimazione del Vito Fazzi di Lecce dove il chitarrista si trova per una emorragia cerebrale. La direzione sanitaria dell'ospedale ha concesso loro pochi minuti ma sono bastati per dare forza all'amico di una vita partita in sordina dalla provincia del Salento per arrivare a toccare, con la loro musica, il successo internazionale.

Clio, la moglie di Emanuele Spedicato, non molla di certo: è lì in ospedale che aspetta. Le condizioni di suo marito sono gravi (rimane la prognosi riservata) ma stazionarie, i parametri vitali del musicista sono buoni e l'assenza di peggioramenti nella notte "induce a un pizzico di ottimismo", dicono i medici.

"Resta qui con me, fratello mio!", ha scritto su Facebook Giuliano Sangiorgi che ha anche postato una foto che li ritrae insieme sul palco durante uno dei tanti concerti. Sangiorgi abbraccia felice, con forza, l'amico e compagno della band: Giuliano e Lele sorridono, travolti dall'emozione delle loro canzoni, della loro musica, del pubblico.

E sono migliaia le persone che sui social, con l'hashtag #forzalele, incitano il chitarrista ad essere un leone, oggi più che mai.

"Non mollare guerriero", scrive Luisiana su Fb; "hai una famiglia grande quanto tutto il Salento anzi molto di più che stanotte non ha dormito", aggiunge Barbara. E ancora: "Lele sei stato l'ultimo pensiero ieri sera prima di andare a letto e il primo appena sveglia, siamo tutti con te...Forza". "Abbiamo ancora tante note da ascoltare, tanti sorrisi da scambiarci, tanta vita da vivere! Forza Lele, forza fratello", scrive Fabio.

"A dicembre devi essere qui con noi (Bari) forza. Non ci fare brutti scherzi, io ti aspetto", scrive Ilaria che posta anch una sua foto insieme con il chitarrista. Il 'popolo' dei Negramaro vuole che Lele si riprenda, che torni a sorridere "con gli occhi, col viso, col cuore": la forza dell'amore e della musica - sono certi i fan della band - farà il miracolo.

La band sulla pagina ufficiale Facebook dei Negramaro ha scritto anche un post: "Grazie a tutti per questo caloroso sostegno e questo grande affetto. Siamo certi che il nostro Lele lo stia raccogliendo tutto per tornare più forte. Serviranno ancora i vostri pensieri più positivi per i giorni che verranno. Non sarà un’attesa facile ma gli siamo tutti vicini. Saremo forti e pronti per il suo grande ritorno".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X