Mercoledì, 26 Settembre 2018

Zagabria invisibile, i senzatetto diventano guide turistiche

ZAGABRIA - Chi meglio dei senzatetto conosce le strade di una città, i suoi segreti, i suoi angoli più nascosti? A Zagabria ne vivono ufficialmente quasi 1500 e alcuni di loro si sono trasformati in guide turistiche, su iniziativa di un’organizzazione umanitaria e di una agenzia di viaggi. “Invisibile Zagabria”, così si chiama il nuovo tour alternativo a quelli tradizionali, si è rivelato - si legge sul sito dei promotori – un immediato successo. Il tour conduce i visitatori nel centro cittadino, nelle sue cucine pubbliche, alla stazione ferroviaria, nei mercati e nei parchi all’aperto. Offre ai turisti una prospettiva completamente diversa della vita di una metropoli. La passeggiata comincia ad esempio nel parco Tomislav, un bellissimo ed elegante giardino pubblico, un luogo di pace e serenità che invece per i senzatetto è un vero incubo, in quanto ad ogni passo rischiano di essere arrestati dai numerosi poliziotti di guardia. Il tour che si snoda tra i luoghi visibili e quelli invisibili, dove sono costretti a vivere gli emarginati, è stato inventato da un ex senzatetto, Mile Mrvalj. Originario di Sarajevo e laureato in storia dell’arte, aveva aperto una galleria di sculture e quadri. Poi i debiti lo hanno divorato e costretto ad una vita di strada per tre anni e mezzo. Per sua fortuna ha ripreso a lavorare per l’organizzazione umanitaria Fajter e anche a tenere lezioni sulla sua esperienza all’università, dove è stato contattato da un’agenzia turistica, con cui ha lavorato per il progetto. “Zagabria invisibile” non chiede alcun biglietto ai turisti ma le eventuali donazioni servono per aiutare chi un tetto ancora non ce l’ha.

 

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X