Mercoledì, 14 Novembre 2018

Cala il sipario sulla Mostra del Cinema di Venezia, l'Italia resta a secco: tutti i premiati

Il cinema italiano esce senza premi da Venezia 75.

Oltre 20 film nella selezione, di cui tre in gara per il Leone d’oro - Capri Revolution di Martone, Che fare quando il mondo è in fiamme? di Minervini, Suspiria di Guadagnino - e un palmares in bianco.

«I film italiani erano meravigliosi. C'erano 7 premi, 14 film sono rimasti fuori. Ovviamente c'è dispiacere per l’assenza dai premi degli italiani, io vorrei che i nostri film vincessero il Leone, la Palma, l’Oscar, tutto. Quest’anno questa giuria ha giudicato migliori altri film». Lo ha detto Paolo Genovese, giurato italiano per il Concorso di Venezia 75.

«Questo non vuol dire - ha aggiunto - che non siano piaciuti i film italiani e che non siano andati a un passo da prendere un premio, ma la decisione è stata di non rivelare assolutamente i retroscena».

Non ci vuole dire qual è il film italiano, al quale ha accennato il presidente della giuria, Del Toro, che è andato più vicino ai premi? «No», ha risposto Genovese a margine della conferenza stampa.

«Ma posso dire che tutti i film sono stati considerati solo per il loro valore cinematografico. Nessuno penso vorrebbe vincere un premio in quanto regista donna o nel caso degli italiani perché c'è un connazionale in giuria. E’ bello essere giudicati per ciò che si racconta e questo abbiamo fatto».

Tutti «siamo rimasti concordi sulla grande qualità della selezione. Battersi con questa qualità è assolutamente onorevole». Perché il Leone d’oro a Roma? «E' stato votato all’unanimità, per punti di vista e motivazioni diverse ci ha fulminato tutti quanti».

Ma ecco tutti i premi ufficiali della Mostra internazionale d’arte cinematografica.

La Giuria di VENEZIA 75, presieduta da Guillermo Del Toro e composta da Sylvia Chang, Trine Dyrholm, Nicole Garcia, Paolo Genovese, Malgorzata Szumowska, Taika Waititi, Cristoph Waltz e Naomi Watts dopo aver visionato i 21 film in competizione ha deciso di assegnare i seguenti premi:

- LEONE D’ORO per il miglior film a: ROMA di Alfonso Cuarón (Messico)

- GRAN PREMIO DELLA GIURIA a: THE FAVOURITE di Yorgos Lanthimos (Regno Unito, Irlanda, USA)

- LEONE D’ARGENTO per la migliore regia a: Jacques Audiard per il film THE SISTERS BROTHERS (Francia, Belgio, Romania, Spagna)

- COPPA VOLPI per la migliore attrice a: Olivia Colman nel film THE FAVOURITE di Yorgos Lanthimos (Regno Unito, Irlanda, USA)

- COPPA VOLPI per il miglior attore a: Willem Dafoe nel film AT ETERNITY'S GATE di Julian Schnabel (USA, Francia)

- PREMIO PER LA MIGLIORE SCENEGGIATURA a: Joel & Ethan Coen per il film THE BALLAD OF BUSTER SCRUGGS di Joel & Ethan Coen (USA)

- PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA a: THE NIGHTINGALE di Jennifer Kent (Australia)

- PREMIO MARCELLO MASTROIANNI a un giovane attore emergente a: Baykali Ganambarr nel film THE NIGHTINGALE di Jennifer Kent (Australia)

- LEONE DEL FUTURO - PREMIO VENEZIA OPERA PRIMA «LUIGI DE LAURENTIIS» a: YOM ADAATOU ZOULI (THE DAY I LOST MY SHADOW) di Soudade Kaadan (Repubblica Araba Siriana, Libano, Francia, Qatar) nonché un premio di 100 mila USD, messi a disposizione da Filmauro di Aurelio e Luigi De Laurentiis, che saranno suddivisi in parti uguali tra il regista e il produttore.

ORIZZONTI La Giuria Orizzonti della 75. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, presieduta da da Athina Tsangari e composta da Michael Almereyda, Frédéric Bonnaud, Fatemeh (Simin) Motamed-Arya, Mohamed Hefty, Alison Maclean e Andrea Pallaoro dopo aver visionato i 19 lungometraggi e i 13 cortometraggi in concorso, assegna:

- IL PREMIO ORIZZONTI PER IL MIGLIOR FILM a: KRABEN RAHU (MANTA RAY) di Phuttiphong Aroonpheng (Thailandia, Francia, Cina)

- IL PREMIO ORIZZONTI PER LA MIGLIORE REGIA a: Emir Baigazin per il film OZEN (THE RIVER) (Kazakistan, Polonia, Norvegia)

- IL PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA ORIZZONTI a: ANONS (THE ANNOUNCEMENT) di Mahmut FazÕl (Turchia, Bulgaria)

- IL PREMIO ORIZZONTI PER LA MIGLIORE ATTRICE a: Natalya Kudryashova nel film TCHELOVEK KOTORIJ UDIVIL VSEH (THE MAN WHO SURPRISED EVERYONE) di Natasha Merkulova e Aleksey Chupov (Russia, Estonia, Francia)

- IL PREMIO ORIZZONTI PER IL MIGLIOR ATTORE a: Kais Nashif nel film TEL AVIV ON FIRE di Sameh Zoabi (Lussemburgo, Francia, Israele, Belgio)

- PREMIO ORIZZONTI PER LA MIGLIORE SCENEGGIATURA a: Pema Tseden per il film JINPA di Pema Tseden (Cina)

- PREMIO ORIZZONTI PER IL MIGLIOR CORTOMETRAGGIO a: KADO di Aditya Ahmad (Indonesia)

- IL VENICE SHORT FILM NOMINATION FOR THE EUROPEAN FILM AWARDS 2018 a: GLI ANNI di Sara Fgaier (Italia, Francia VENEZIA CLASSICI la Giuria presieduta da Salvatore Mereu e composta da 25 studenti - indicati dai docenti - dei corsi di cinema delle università italiane, dei DAMS e della veneziana Cà Foscari, assegna

- IL PREMIO VENEZIA CLASSICI PER IL MIGLIOR DOCUMENTARIO SUL CINEMA a: THE GREAT BUSTER: A CELEBRATION di Peter Bogdanovich (USA)

- IL PREMIO VENEZIA CLASSICI PER IL MIGLIOR FILM RESTAURATO a: LA NOTTE DI SAN LORENZO di Paolo e Vittorio Taviani (Italia, 1982) VENICE VR La Giuria presieduta da Susanne Bier e composta da Alessandro Baricco e Clémence Poésy dopo aver visionato i 30 progetti in concorso, assegna:

- IL PREMIO MIGLIOR VR STORIA IMMERSIVA a SPHERES di Eliza McNitt (USA, Francia)

- IL PREMIO MIGLIOR ESPERIENZA VR per contenuto interattivo a BUDDY VR di Chuck Chae (Repubblica di Corea)

- IL PREMIO MIGLIORE STORIA VR per contenuto lineare a L'×LE DES MORTS di Benjamin Nuel (Francia) LEONE D’ORO ALLA CARRIERA 2018 a: DAVID CRONENBERG e VANESSA REDGRAVE JAEGER-LECOULTRE GLORY TO THE FILMMAKER AWARD 2018 a ZHANG YIMOU PREMIO CAMPARI PASSION FOR FILM a BOB MURAWSKI.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X