Lunedì, 19 Novembre 2018

Il Museo della Statua della Libertà si espande

 NEW YORK - Il museo della Statua della LIberta' lascia il piedistallo per trasferirsi in un nuovo spazio all'ombra dell'iconico monumento di New York. L'apertura del nuovo museo e' prevista per maggio del 2019 e sara' ad ingresso gratuito. Il nuovo spazio e' un progetto da cento milioni di dollari, costruito principalmente con lo scopo di consentire l'accesso ad un maggior numero di visitatori.
    Attualmente solo un 20% di coloro che si reca su Liberty Island riesce ad entrare e solo un 7% riesce a salire sulla corona. Su Ellis Island in media arrivano ogni anno quattro milioni e mezzo di visitatori.
    "Espanderemo il museo per raccontare una storia piu' ampia della Statua della Liberta' - ha spiegato all'ANSA Stephen Briganti, presidente e Ceo della Fondazione Statua della Liberta'-Ellis Island - ma soprattutto perche' attualmente quelli che arrivano sull'isola non riescono ad entrare nella statua visto che l'accesso e' limitato. Le cose ora cambieranno e la maggior parte delle persone riuscira' a visitare il museo.
    Come ho detto, inoltre, la storia si espande perche' ci sara' uno spazio espositivo piu' ampio per le mostre".
    Il nuovo museo, un progetto tra il National Park Service/Ministero degli Interni, studio architettonico FXCollaborative e ESI Design, sorgera' su una superficie di quasi 2500 mq e sara' come una vetrina su Miss Liberty, Ellis Island, gli skyline di Manhattan e Jersey City. Il tetto sara' come un grande giardino terrazzato, al quale si accede con una scala monumentale, ad habitat naturale che cambia con le diverse stagioni. Prima di arrivare all'ingresso, attraverso una piazza ovale, il colpo d'occhio e' sulla torcia originale. Quella sulla statua e' stata infatti sostituita negli anni '80 da una replica per proteggerla dalle intemperie. Il museo e' costituito da tre sezioni. Nella prima, chiamata 'Immersive Theater', i visitatori saranno immersi in un esperienza multimediale con un video di circa dieci minuti sulla storia della costruzione della Statua della Liberta' e su cio' che essa rappresenta. La seconda sezione, chiamata 'Engagement Gallery', trasporterà i visitatori nell'officina in cui Frédéric Auguste Bartholdi costrui' la statua. Passo dopo passo saranno guidati attraverso i vari processi della costruzione. Infine la 'Inspiration Gallery', in cui i visitatori metteranno a frutto cio' che hanno visto e appreso nel museo fotografandosi con sfondi che rappresentano la loro idea di liberta'. Il giro culmina nella stanza dove e' custodita la torcia originale con la vista che da' sulla Statua della Liberta'. 

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X