Domenica, 18 Novembre 2018

Carabinieri, Cataldo nuovo comandante in Sicilia: "Massimo impegno contro la mafia"

Questa mattina si è svolta la cerimonia di avvicendamento al vertice del Comando Legione Carabinieri Sicilia. Il generale Riccardo Galletta ha lasciato, dopo tre anni, il Comando della Legione carabinieri Sicilia, per assumere il Comando della Scuola ufficiali carabinieri di Roma.

Al suo posto giunge da Bari, il generale Giovanni Cataldo, proveniente dal Comando della Legione Carabinieri Puglia. Alla Caserma Carlo Alberto Dalla Chiesa di Palermo, alla presenza del Comandante Interregionale "Culqualber", generale Luigi Robusto, e delle più alte cariche militari, religiose e civili dell'isola si  è svolta la cerimonia di avvicendamento tra i due alti ufficiali.

“L’emozione di assumere il Comando della Legione Carabinieri Sicilia è forte – spiega il generale Giovanni Cataldo -  E’ stata altrettanto forte ieri quando ho lasciato il Comando della Legione Puglia. Oggi torno in questa splendida terra che ha visto il mio debutto nell’attività di polizia giudiziaria e in quella territoriale. Nel lontano 1987 ho comandato la Compagnia di Messina Centro. Mi accompagnano quegli stessi sentimenti e quello stesso desiderio di prestare servizio per la gente siciliana che ha un cuore immenso e che gradisce e apprezza il lavoro delle forze di polizia all’interno delle loro comunità che bisogna  salvaguardare per consentire un miglioramento dell’attività sociale, economica e culturale - ha precisato Galletta - La lotta alla mafia è un must per tutte le forze di polizia. Anche per l’Arma dei carabinieri è importante contrastare la criminalità organizzata, soprattutto per onorare i nostri eroi caduti per opporsi a cosa nostra. Gli strumenti, le capacità e le professionalità per il contrasto alla mafia ci sono e le frutteremo al meglio per conseguire migliori risultati”.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X