Martedì, 25 Settembre 2018
IL CASO

Sull'addio all'ora legale scoppia la polemica. Commissione Ue: "Decideranno gli Stati"

abolizione ora legale, polemica ora legale, Sicilia, Politica
Ora legale

La notizia sull'abolizione del cambio tra ora solare e legale a cui starebbe lavorando la Commissione Ue è diventata, almeno in Italia, un vero e proprio caso politico. Una polemica che vede in prima fila i due partiti della maggioranza di governo, M5s e Lega.

Il primo a intervenire subito dopo l'annuncio del presidente della Commissione Ue, Jean Claude Juncker Juncker, è il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini, che contro l'Ue porta avanti un braccio di ferro sul tema migranti. "La Commissione Europea lavora tanto per eliminare l'ora legale, ma se ne frega di lavorare per ottenere finalmente un'immigrazione legale - critica Salvini -. Non ho parole, gli italiani pagano miliardi per cambiare lancette agli orologi...", scrive in una nota.

A fargli eco il Movimento 5 Stelle dal suo blog delle Stelle e che si allinea con le critiche mosse dall'alleato di governo: "Una questione di priorità. Juncker ha annunciato che la Commissione proporrà l'abolizione dell'ora legale, rispondendo con una straordinaria reattività ai risultati di una consultazione pubblica. Le dichiarazioni del presidente hanno lasciato basiti anche milioni di cittadini europei, che per anni hanno chiesto alla Commissione di abbandonare le vergognose politiche di austerità ricevendo in cambio derisioni e sfottò - è il commento che si legge sul blog a nome degli eurodeputati grillini -. E cosa dire delle risposte europee sui migranti? I Paesi del Sud Europa sono abbandonati nella gestione del fenomeno migratorio, chiedono solidarietà e ricevono silenzi. Altro che "ce lo chiedono i cittadini e lo faremo".

"Possiamo anche affrontare seriamente, e lo faremo, l'argomento dell'abolizione dell'ora legale, ma solo quando questa Unione di nome e non di fatto dimostrerà di poter affrontare, e risolvere, altre prove con altrettanta solerzia. Poi, se andiamo a guardare bene, l'abolizione dell'ora legale è richiesta in particolare dai Paesi del Nord e dalla Germania. E forse il punto è proprio questo: i cittadini di serie A. Perché quando loro chiedono, l'Europa fa. Veloce come un fulmine", attacca.

"Queste sarebbero le priorità dell'Europa? Mentre l'Italia chiede aiuto per fronteggiare l'emergenza migranti, il problema di Juncker è l'ora legale?! Questa Europa, lontana dalle istanze dei cittadini, non ci piace!", afferma Marta Grande, deputato M5s.

"La stessa Ue che non si è degnata di supportare l'Italia per la risoluzione del problema immigrazione ora ha come priorità l'abolizione del passaggio tra ora legale a solare - scrive su Twitter anche il presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni - In pratica versiamo miliardi di euro ogni anno per non dover spostare la lancetta dell'orologio di un'ora".

La Commissione Ue - ha poi precisato un portavoce - presenterà "prossimamente" una proposta legislativa "per abolire il cambio d'ora due volte l'anno" da quella solare a quella legale, in modo che venga mantenuta la stessa ora tutto l'anno senza però dare indicazioni di scelta fra una o l'altra. "Spetta" però "agli Stati membri decidere se restare all'ora solare o all'ora legale", in quanto "la scelta del fuso orario resta una competenza nazionale".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X