Sabato, 17 Novembre 2018
MAGNITUDO 5.1

Forte scossa di terremoto in Molise, paura tra la gente ma lievi danni

Una forte scossa di terremoto è stata avvertita in Molise e in Abruzzo. L’epicentro è in provincia di Campobasso. La gente si è riversata in strada. La scossa di terremoto avvenuta alle 20.19 in Molise è di magnitudo 5.1. L’epicentro a Montecilfone, in provincia di Campobasso.

La scossa di terremoto avvenuta alle 20.19 in Molise, e di magnitudo 5.2, ha colpito, oltre all’epicentro Montecilfone, anche altri Comuni in provincia di Campobasso. I più vicini: Guglionesi, Palata, Larino, Tavenna. La profondità del sisma - informa l’Ingv - è di 9 chilometri. A seguire sono state avvertite altre due scosse: di nuovo con epicentro a Montecilfone con magnitudo 2,8 e a Guglionesi di magnitudo 3.

E’ stata avvertita in maniera sentita anche in Campania la scossa di terremoto di magnitudo 5.2 che ha colpito poco prima delle 20.20 la provincia di Campobasso.

La sala di monitoraggio dell’Osservatorio vesuviano - informa la direttrice, la professoressa Francesca Bianco - è subissata dalle telefonate di cittadini preoccupati.

Ampia l’area in cui il sisma è stato avvertito. A Napoli città come nell’entroterra vesuviano, ma anche nelle zone interne dell’Avellinese e del Sannio. Al momento non si ha notizia di danni a cose o persone. Nel capoluogo partenopeo la scossa è stata avvertita anche ai piani più bassi degli edifici.

Lievi danni alle case si sono registrati nel paese di Palata (Campobasso), dove secondo una prima ricognizione ci sono crepe nei muri e danni interni alle abitazioni. Quella di questa sera, di magnitudo 5.2, è la seconda scossa
seria in meno di 48 ore: poco prima della mezzanotte di Ferragosto, una scossa di 4.7 era stata avvertita tra i Comuni
di Palata e Montecilfone.

Tanta paura a Larino, dove la gente si è riversata in strada, ma al momento nessun danno a persone o edifici è stato rilevato. Lo hanno riferito i carabinieri della stazione di Larino, in provincia di Campobasso, dove è stata avvertita una forte scossa di terremoto.

«I molisani devono recuperare la tranquillità il prima possibile, perchè nonostante lo spavento legittimo e la paura per ora non si registrano che lievi danni e crepe e nessun ferito. La Protezione civile regionale sta coordinando tutto, è all’opera su tutto il territorio e pronta ad intervenire e a dare ogni conforto eventuale», così il presidente della Regione Molise Donato Toma.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X