Lunedì, 15 Ottobre 2018

Teatro: 11 rassegne in un unico cartellone, torna 10 Nodi

Mario Martone con lo storico spettacolo Tango glaciale in versione reloaded, Claudio Morganti, Michela Murgia, Antonio Rezza e Flavia Mastrella. Ma anche un concerto di musica elettronica con 80 artisti sul palco contro la guerra. Riparte 10 Nodi-Festival d'Autunno a Cagliari. Un progetto integrato costruito attorno a un cartellone unico che mette in rete dal 21 settembre al 10 dicembre 11 rassegne: teatro d'attore e di figura, danza, musica, arti performative e visive, progetti di comunità, live elettroacustici, incontri letterari e riflessioni sull'economia, lezioni di storia. Programma completo su www.10nodi.it.

Si parte con con il live set di Sara Giglio. Poi uno sguardo d'autore sulle migrazioni contemporanee in Désert, performance site specific del regista e coreografo umbro Leonardo Delogu. L'itinerario nel cuore segreto della città dà il via domenica 23 settembre a 10 Nodi. Un 'festival dei festival' itinerante che abita diversi spazi della città, con il Teatro Massimo come fulcro, per ridisegnare le geometrie urbane dalla Darsena al Teatro Fucina-Vetreria, dal May Mask alla biblioteca di Monte Claro, poi Exmà e tanti altri luoghi.

"10 Nodi rappresenta un felice esempio in Sardegna di co-working e cooperazione in ambito artistico - spiega il direttore generale di Sardegna Teatrp-Tric, Massimo Mancini - È un progetto a cui teniamo molto perché è un lascito del lavoro svolto in occasione della candidatura di Cagliari Capitale europea della Cultura 2015-2019". Numerosi gli appuntamenti con un'attenzione ai giovanissimi, spettatori e protagonisti con l'installazione Nachlass del collettivo Rimini Protokoll, Teentalitarianism dei canadesi Mammalian Diving Reflex, il festival Tuttestorie, i nuovi linguaggi di Transistor, il festival delle creatività giovanili di Carovana S.M.I. In scena Ecuba, rilettura visionaria della tragedia antica con innesti contemporanei per un'indagine sulla follia della guerra e i suoi effetti funesti, con un'intensa Lia Careddu nel ruolo della regina di Troia, per la regia di Giancarlo Biffi.

L'attrice presta anche la voce all'omaggio ad Alda Merini con "Spazio, io voglio tanto spazio". Interessanti progetti coreografici per Autunno Danza, da Gyohei Zaitzu in prima nazionale alle compagnie Abbondanza Bertoni e Dewey Well. La Darsena diventa palcoscenico con "Blu" di Francesco Origo e "To The World's End" di Frank Bolter per Teatridimare, originale progetto di navigazione teatrale a vela. Spazio al teatro di figura con Is Mascareddas che portano sul palco l'argentino Horacio Peralta, il burattinaio Gigio Brunello e dall'Olanda Neville Tranter con Babylon. Tra gli eventi la conferenza-spettacolo sulla danza urbana (Ana Pi, Cecilia Bengolea e Francois Chaignaud).

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X