Lunedì, 20 Agosto 2018

Governo Filippine distrugge con bulldozer 68 auto di lusso

ROMA - Al presidente delle Filippine, Rodrigo Duterte, le supercar probabilmente non piacciono molto, come dimostra un video prodotto dallo stesso Governo locale che lo mostra soddisfatto mentre assiste ad un vero scempio: la distruzione di 68 auto di lusso entrate illegalmente nel Paese. Lo conferma un filmato  che non è adatto ai deboli di cuore e agli appassionati di marchi come Lamborghini, Porsche, Mercedes, Bmw e Audi, perché mostra la distruzione fatta con due giganteschi cingolati da cantiere sulle vetture ordinatamente schierate in un deposito governativo.

 

Non è la prima volta che Duterte, che peraltro viaggia su una limousine Mercedes iper-accessoriata, ordina queste 'esecuzioni sommarie' di vetture importate illegalmente nel Paese. Ci si chiede se queste azioni, che non sembrano comunque scoraggiare i contrabbandieri di modelli esclusivi e di vetture sportive, siano davvero efficaci. Modelli come le Lamborghini e le Porsche nelle Filippine sono soggetti ad una tassa aggiuntiva del 50% quando il valore supera i 65mila euro, ma una volta confiscate ai commercianti o agli incauti acquirenti sarebbe molto più razionale rimetterle in vendita e devolvere il ricavato (nell'ultimo demolizione derby il valore superava i 5,5 milioni di dollari) a iniziative caritatevoli o ai più bisognosi.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X