Giovedì, 16 Agosto 2018
CALCIO

Slitta la presentazione del calendario di Serie B: sì allo stop per le nazionali

Calcio, calendario serie b, Palermo, Sicilia, Sport
Maurizio Zamparini e Bruno Tedino

Slitta la presentazione del calendario di calcio di Serie B. Ai nastri di partenza quest'anno due siciliane, Palermo e Catania.

La Lega B non avendo ottenuto risposte dalla Federcalcio in merito al nominativo della ventesima squadra necessaria per completare gli organici del prossimo campionato, ha annullato l'evento per la presentazione dei calendari della stagione 2018/19, programmato a Cosenza per il 6 agosto.

Lo ha deciso il Consiglio direttivo della Lega, definendo intanto che si giocherà durante le feste natalizie, con la pausa dal 31 dicembre al 19 gennaio.

Come si spiega in un comunicato della Lega B, nel limite del possibile, cioè di un calendario già fortemente congestionato si rispetterà la volontà di alcuni club di non giocare durante le pause delle nazionali. Le società, dopo un breve sondaggio di questi giorni, hanno deciso di confermare le tre sostituzioni, aggiungendo un eventuale quarto cambio nelle gare di playoff e playout in cui sono previsti i tempi supplementari.

"La Lega B desidera ringraziare la Città di Cosenza, e la società del presidente Guarascio, per l'ospitalità offerta nell'organizzare dell'evento, ma anche per la pazienza e la disponibilità dimostrata in questi giorni", si sottolinea nel comunicato. Probabilmente la presentazione del calendario andrà in scena a Milano, nella sede della Lega B, ma è ancora difficile prevedere la data, in attesa che con i ripescaggi siano definite tutte le squadre partecipanti al campionato.

Sul fronte diritti, la Lega B ha assegnato alla Rai i diritti tv esclusivi degli highlights e quelli radiofonici del campionato per il triennio 2018-21, "con un sensibile aumento dei ricavi rispetto ai tre anni precedenti", come annuncia un comunicato dopo il Consiglio direttivo.

Secondo indiscrezioni, si tratta di una cifra complessiva che supera il milione e mezzo di euro. Ora, aggiunge la nota, si procederà con la commercializzazione dei diritti esteri e dei diritti non esclusivi per il mercato italiano.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X