Martedì, 23 Ottobre 2018

L'umanità silente di Giannelli

FORTE DEI MARMI (LUCCA) - L'umanità silente e alienata di Emanuele Giannelli in mostra a Forte dei Marmi (Lucca): fino al 28 agosto il Fortino ospiterà sculture e istallazioni che abbracciano gli ultimi dieci anni di ricerca dell'artista, realizzate con diversi materiali, dalla resina al bronzo, tra cui otto installazioni e due grandi opere all'esterno di quasi cinque metri d'altezza. In esposizione anche una copia in marmo dell'opera Polaroid, dedicato al bacio come emozione primaria dall'essere umano, di recente oggetto di polemica.
    'Altro come possibilità' il titolo della personale di Giannelli, curata da Andrea Barretta e organizzata da Massimo Ferrarotti, presidente dell'Associazione Spirale d'idee di Milano. Giannelli dalla natia Roma ha scelto la Versilia come suo rifugio-laboratorio per produrre, si spiega, "visioni nel paradosso del futuro coartato dalla globalizzazione, a contatto con il mondo della grande scultura contemporanea, sperimentando materiali e tecniche con curiosità e competenza manuale". "La proposta è quella di un linguaggio figurativo che l'artista pone al centro del suo percorso artistico in una anatomia mutante e libera rispetto ai linguaggi internazionali, giacché nelle sue sculture persegue un proprio e originale codice 'genetico' della costruzione scultorea con la creatività di base nella rappresentazione dell'uomo universale, in dilatazioni peculiari che plasma nella materia in citazioni concettuali e atmosfere anche letterarie".
    (ANSA).
   

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X