Venerdì, 17 Agosto 2018

Nasa, pronti i primi astronauti per i voli privati

Scienza e Tecnica
Rappresentazione artistica della navetta Crew Dragon della SpaceX (fonte: NASA)
© ANSA

Conto alla rovescia per l'annuncio, da parte della Nasa, dei primi astronauti destinati ai test e poi alle future missioni sulle navette costruite dai privati: la CST-100 Starliner della Boeing e la Crew Dragon, la versione della capsula della SpaceX destinata al trasporto umano.

La Nasa prevede di presentare gli equipaggi il 3 agosto presso il Johnson Space Center  a Houston. Si apre così una nuova era dei voli umani dell'agenzia spaziale americana, che si prepara a riacquistare l'autonomia nel trasporto umano nello spazio, dopo l'uscita di scena dello Space Shuttle. Da quando quest'ultimo è andato in pensione, nel luglio 2011, la navetta russa Soyuz è diventata infatti l'unico veicolo in grado di trasportare equipaggi umani sulla Stazione Spaziale e di riportarli a Terra.

Le navette della Boein e della SpaceX, destinate a trasportare gli equipaggi americani verso la Stazione Spaziale, sono state sviluppate dalle due aziende per la Nasa nell'ambito del programma commerciale dell'agenzia spaziale americana. I voli privati, rileva la Nasa, consentiranno di espandere l'uso della Stazione Spaziale e di avere più tempo per fare ricerca in condizioni di microgravità. Il laboratorio orbitale è infatti fondamentale per affrontare le tante sfide dei voli spaziali di lunga durata, in vista della realizzazione di basi lunari e dei primi voli di equipaggi umani verso Marte.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X