Mercoledì, 17 Ottobre 2018

Auto: mercato Italia +4,42% vendite a luglio, da inizio anno -0,74%

Motori
Immatricolazioni auto
© ANSA

Torna a crescere il mercato italiano dell'auto dopo il calo del 7,25% di giugno. Le immatricolazioni a luglio sono 152.393, il 4,42% in più dello stesso mese del 2017. Dall'inizio dell'anno sono state vendute 1.273.730 vetture, pari allo 0,74% in meno dell'analogo periodo del 2017. I dati sono stati pubblicati sul sito dal ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture.

Torna a crescere il gruppo Fca sul mercato italiano. A luglio il gruppo ha venduto 42.107 vetture, il 3,41% in più dello stesso mese del 2017. La quota scende dal 27,9 al 27,6%. Nei primi sette mesi dell'anno le immatricolazioni sono 345.017, pari al 7,7% in meno dell'analogo periodo del 2017. La quota passa dal 29,13 al 27,09%.

Fca, Jeep raddoppia le vendite, cresce Alfa Romeo

Ancora una volta è Jeep a registrare un ottimo risultato: il brand raddoppia le vendite sia nel mese (7.200 immatricolazioni, +102%) sia nei sette mesi (55.250, +101%). Segno decisamente positivo anche per Alfa Romeo che a luglio raggiunge il 3,2% di quota, record assoluto dal 2012 e aumenta le registrazioni del 44,5%. Lo sottolinea Fca nella nota di commento alle vendite in Italia.

Nel mese 7 modelli Fca sono tra 'le top ten': Panda, 500X, Tipo, Compass, Ypsilon, Renegade e Punto. Infine, risultano le più vendute dei loro rispettivi segmenti Panda, Tipo, 124 Spider, 500X, Compass, Stelvio, 500L e Qubo. Le immatricolazioni del marchio Fiat a luglio sono oltre 26.500 vetture, in calo del 10% e la quota è del 17,4%, mentre nei primi sette mesi del 2018 sono quasi 227 mila (-17,8%)e la quota è del 17,8%. Quattro modelli del brand sono nella top ten. La Panda risulta la più venduta in assoluto ed è prima anche nel segmento A con una quota del 34,2%. Seconda del segmento la 500, con una quota del 14,2%. La 500L domina il suo segmento con una quota del 42,3%. La 500X (seconda assoluta) è prima del suo segmento con una quota del 22,1%. Il marchio Lancia a luglio registra quasi 3.500 vetture (-18,67%), per una quota del 2,3%. Nel progressivo annuo le Lancia registrate sono oltre 30.600 (-25,86%) e la quota è del 2,4%. Prosegue il grande successo di vendite della Ypsilon che a luglio ottiene una quota nel segmento B del 9,5% ed è la sesta auto più venduta in assoluto in Italia.

Quagliano (Csp), mercato verso quota due milioni nonostante campagna contro diesel e rallentamento ripresa

"Il 2018, per il mercato automobilistico italiano, è un anno di consolidamento intorno al livello raggiunto nel 2017 al termine di un triennio di crescita a due cifre. Si può dunque ipotizzare che, come il 2017, chiuderà con un volume di immatricolazioni lievemente inferiore a 2.000.000 di unità, un livello apprezzabile, ma ancora lontano dagli standard ante-crisi e dal volume che può essere ritenuto fisiologico per un Paese come l'Italia". E' quanto sostiene il Centro Studi Promotor. "Il nostro parco circolante, con 38 milioni e più di autovetture - spiega - genera infatti una forte domanda di sostituzione a cui si aggiunge anche una piccola, ma significativa, domanda per nuova o ulteriore motorizzazione, come risulta dal fatto che il parco circolante italiano continua ad aumentare".

"In un contesto economico in cui affiorano preoccupazioni per la prosecuzione del miglioramento della congiuntura - sottolinea Gian Primo Quagliano, presidente del Centro Studi Promotor - il mercato dell'auto si conferma in salute e pronto a riprendere nei prossimi anni la via della crescita verso il livello fisiologico compatibile con una forte domanda di sostituzione e con una residua quota di domanda per ulteriore motorizzazione. A ciò si aggiunge che gli italiani reagiscono molto più responsabilmente degli automobilisti del resto d'Europa alla campagna contro il diesel". Nei primi sette mesi dell'anno il calo delle vendite di auto diesel in Italia infatti - spiega il Csp - è soltanto del 6% e a beneficiarne non sono le auto elettriche, ma soprattutto le vetture a metano, che vedono le immatricolazioni crescere del 68% e quelle ibride in crescita del 47%.

Aicma, trend luglio favorevole, +8,5% immatricolazioni moto

Trend favorevole per le due ruote. Nel mese di luglio le immatricolazioni di due ruote con cilindrata superiore ai 50cc sono state 26.291, l'8,5% in più rispetto a luglio 2017. In crescita sia gli scooter (+6,3%), sia le moto (+12,2%). I 50cc sono leggermente in calo a luglio, con 2.957 registrazioni e meno 2,8%. Lo rende noto Confindustria Ancma, l'Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori. Il progressivo annuo evidenzia 169.444 vendite di due ruote a motore (immatricolazioni + 50cc), con un incremento di volumi pari al +3,2% rispetto ai primi 7 mesi del 2017. "L'andamento dei primi sette mesi dell'anno e la conferma dei volumi di luglio per il mercato delle due ruote ci fa intravedere un ulteriore anno soddisfacente - commenta Andrea Dell'Orto, presidente di Confindustria Ancma -, anche se il recupero dei volumi pre-crisi è ancora lontano. E' necessaria una maggiore sensibilità per la sicurezza di chi usa le due ruote, attraverso un miglioramento delle infrastrutture con investimenti dedicati". Per quanto riguarda infine Eicma 2018, "appaiono molto positive le premesse - conclude -, grazie all'aumento degli espositori stranieri; in fermento l'attività delle aziende che stanno mettendo a punto le novità che dovranno venire incontro all'entusiasmo degli appassionati".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X