Giovedì, 13 Dicembre 2018
LA PROPOSTA

Ue: "Seimila euro per ogni migrante accolto". Salvini: "L'Italia non ha bisogno di elemosine"

6mila euro migrante, migranti, proposta Ue migranti, Matteo Salvini, Sicilia, Politica
Migranti

"Centri controllati" nei Paesi Ue "su base volontaria" per migliorare le procedure di asilo e accelerare i rimpatri degli irregolari. È quanto prevede la proposta della Commissione Ue inviata alle capitali e che prevede sostegno finanziario agli Stati che accettano di ospitare i centri. Inoltre, i Paesi che accettano il trasferimento dei migranti sbarcati in uno dei centri controllati - si legge nel documento - riceveranno 6 mila euro per ogni profugo. No fermo di Matteo Salvini: "Se vogliono dare soldi a qualcun altro lo facciano, l'Italia non ha bisogno di elemosina".

Nella sua proposta, la Commissione assicura che, ai Paesi che ospiteranno questi 'centri controllati', sarà fornita l'assistenza di un team Ue per espletare tutte le procedure e le operazioni connesse e conseguenti agli sbarchi, dalle procedure di esame delle domande di asilo ai rimpatri.

Il documento diffuso da Bruxelles è stato predisposto per recepire le indicazioni giunte dal Consiglio Europeo del mese scorso a proposito della condivisione e gestione dei flussi migratori. In questa ottica, la Commissione prevede di dare l'avvio, il prima possibile, a una fase pilota per testare il meccanismo dei 'centri controllati'. Inoltre, la Commissione, secondo quanto si legge nel documento, avrà il ruolo di coordinatrice tra gli Stati membri, come misura provvisoria fino a quando non sarà possibile istituire un sistema completo nel contesto della riforma del diritto di asilo. Domani le proposte dell'esecutivo europeo saranno discusse dagli ambasciatori-rappresentanti permanenti dei 28 durante la riunione del cosiddetto Coreper.

Respinge la proposta il ministro dell'Interno Salvini: "L'ipotesi non esiste - ha detto - L'Italia non chiede l'elemosina, anche perché nel corso del tempo ogni richiedente asilo costa tra i 40 mila e i 50 mila euro". Dunque Bruxelles, ha aggiunto il ministro, "l'elemosina se la può tenere. Noi vogliamo chiudere i flussi in arrivo per smaltire l'arretrato di centinaia di migliaia di presenze. Non chiediamo soldi ma dignità e ce la stiamo riprendendo con le nostre mani".

 

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X