Giovedì, 19 Luglio 2018

La sonda Cassini registra il dialogo tra Saturno e la sua luna Encelado

Registrato il ‘dialogo’ fra Saturno e una delle sue lune, Encelado: le loro voci sono state catturate dalla sonda Cassini due settimane prima della discesa nell’atmosfera del pianeta, con la quale a metà settembre 2017 ha concluso la sua missione (http://www.ansa.it/canale_scienza_tecnica/notizie/spazio_astronomia/2017/09/15/scomparso-il-segnale-di-cassini-si-chiude-la-missione-dei-record_87036fa9-dba2-4d0d-ad73-a0f0fc481e90.html).

I suoni sono generati dall’interazione fra i potenti campi magnetici dei due corpi celesti, che formano una sorta di circuito elettrico. I dettagli di questo dialogo spaziale sono illustrati in due studi, coordinati da Ali Sulaiman, dell’Università americana dell’Iowa, e pubblicati sulla rivista Geophysical Research Letters.
Simili al suono dei venti che soffiano sulla Terra, le voci di Saturno e di una delle sue 62 lune sono state registrate da uno degli strumenti di Cassini, il Radio Plasma Wave Science (Rpws). I segnali sono stati poi convertiti in musica dagli scienziati di Cassini per essere analizzati in dettaglio. “Abbiamo scoperto che Saturno ed Encelado si scambiano segnali attraverso le linee del campo magnetico che collegano i due corpi celesti, malgrado siano distanti centinaia di migliaia di chilometri”, ha chiarito Ali Sulaiman, tra i responsabili dello strumento Rpws.

I ricercatori della Nasa hanno precisato che l’interazione tra Saturno ed Encelado è diversa da quella tra la Terra e la Luna. “Encelado è immerso nel campo magnetico di Saturno ed è geologicamente attivo”, hanno chiarito. La luna di Saturno emette, infatti, enormi geyser (https://www.ansa.it/canale_scienza_tecnica/notizie/spazio_astronomia/2018/07/01/molecole-organiche-nei-geyser-di-encelado-_947f1f2e-2d2a-426d-9a05-7d36d1004a79.html) di vapore e ghiaccio ricchi di sali, in particolare sodio e potassio (http://www.ansa.it/canale_scienza_tecnica/notizie/spazio_astronomia/2011/06/23/geyser-di-acqua-salata-su-encelado_80dd6b20-dd88-11e6-9836-00505695d1bc.html), e di molecole organiche (https://www.ansa.it/canale_scienza_tecnica/notizie/spazio_astronomia/2018/07/01/molecole-organiche-nei-geyser-di-encelado-_947f1f2e-2d2a-426d-9a05-7d36d1004a79.html).

Il dialogo tra Saturno ed Encelado è l’ultimo dono della missione dei record Cassini, nata dalla collaborazione fra Nasa, Agenzia Spaziale Europea (Esa) e Agenzia Spaziale Italiana (Asi). Una missione che in 20 anni ha regalato immagini e scoperte mozzafiato: dai monti e i fiumi della più grande luna di Saturno, Titano, all’oceano nascosto sotto i ghiacci di Encelado, che potrebbe ospitare primitive forme di vita (http://www.ansa.it/canale_scienza_tecnica/notizie/spazio_astronomia/2017/04/13/possibile-la-vita-nelloceano-di-una-luna-di-saturno_0c5b81c2-57c3-48c6-b508-0fdb14550763.html).

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X