Martedì, 25 Settembre 2018
SUB IN AZIONE

Thailandia, salvati i primi ragazzi intrappolati nella grotta

Salvati i primi ragazzi intrappolati nella grotta Tham Luang in Thailandia. Subito ha raggiunto l'ospedale Prachanukroh di Chiang Rai la prima ambulanza con dentro due giovani. Lo riportano i media thailandesi. Le operazioni di recupero dei 12 ragazzi e del loro coach erano state avviate alle 10 locali, le 5 in Italia.

Nel pool di sub impiegati per l'intervento, 13 divers stranieri e 5 thailandesi. In un primo tempo si pensava che le operazioni potessero durare "un paio di giorni" anche a causa del maltempo.

I 12 ragazzi e il loro allenatore erano pronti fisicamente, e i loro cuori forti e determinati, ha detto il governatore Narongsak Osatanakorn, che dirige le operazioni. Il gruppo di sub impegnato nel recupero, fatto di 13 stranieri e cinque Navy Seal thailandesi, è stato descritto come "un team di all-star" dal governatore Osatanakorn.

La maggior parte del tragitto per uscire dalla grotta è "percorribile a piedi", e il livello dell'acqua ora è il più basso degli ultimi giorni. Oggi è ricominciato a piovere in modo insistente, anche se non con la tipica violenza dei monsoni, e la montagna che ricopre la grotta è costantemente circondata da nuvoloni alti poche centinaia di metri.
Un'eventuale salita del livello d'acqua all'interno potrebbe complicare e allungare i tempi delle operazioni di recupero di tutti i giovani. Annunciando il vita libera al blitz, i responsabili dei soccorsi avevano menzionato l'alta probabilità di acquazzoni in arrivo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X