Lunedì, 16 Luglio 2018

Slow Food, a guidare movimento sarà un comitato esecutivo

(ANSA) - MONTECATINI TERME (PISTOIA) - Da ora in poi Slow Food non sarà più guidato da un presidente e un segretario ma da un comitato esecutivo di sette membri, con responsabilità condivise e un modello di governance più orizzontale. E' una delle novità emerse nel corso del nono congresso nazionale del movimento della chiocciola, nato nel 1986, in svolgimento da oggi a domenica a Montecatini Terme (Pistoia).

"Un appuntamento rivoluzionario. Un congresso che cambierà profondamente la pelle dell'associazione - commenta il presidente uscente di Slow Food Italia Gaetano Pascale - che da oltre trent'anni lavora in tutto il mondo per ridare il giusto valore al cibo, nel rispetto di chi produce, in armonia con ambiente ed ecosistemi, grazie ai saperi di cui sono custodi territori e tradizioni locali". Seicentocinquanta i delegati e 250 gli ospiti, in rappresentanza di associazioni, università e istituzioni presenti al congresso. Oltre al rinnovo delle cariche associative, l'evento sarà l'occasione per ribadire la forte interconnessione tra cibo e cambiamenti climatici, migrazioni e benessere. Tra gli ospiti, oltre al fondatore di Slow Food Carlo Petrini, anche l'economista Stefano Zamagni, la giornalista e scrittrice Luciana Castellina e il direttore generale del Ministero del Turismo Francesco Palumbo.(ANSA).

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X