Venerdì, 20 Luglio 2018

A Poggiardo e Tricase la Settimana della Cultura Cinese nel Salento.

POGGIARDO - A Poggiardo e Tricase la Settimana della Cultura Cinese nel Salento.
Si terrà a Poggiardo e a Tricase la seconda edizione della ‘Settimana della Cultura Cinese nel Salento”, evento creato dall’Associazione Culturale Il Filo di Seta in collaborazione con i due comuni salentini e patrocinato dall’Ufficio Culturale dell’Ambasciata Cinese a Roma, che ha confermato con il suo apporto il successo e l’importanza del progetto sia sotto il profilo della promozione della cultura cinese nel nostro Paese che dell’incontro tra la cultura cinese e quella salentina.
L’evento ha, infatti, l’obiettivo di creare e sviluppare con continuità gli scambi culturali tra il territorio salentino e la Cina, fino a promuovere il Salento con le sue tradizoni, l’arte, la natura, e, il suo potenziale turismo sul mercato cinese. Sotto questo aspetto, proprio in questi giorni, importanti personalità del settore turistico cinese, sono nel Salento per stabilire contatti con i vari livelli istituzionali, a partire da quelli di questo territorio, in un’ottica di interconnessione tra cultura e turismo.
Il tema della seconda edizione della manifestazione è “Contaminazione e Unione”, come ha confermato June Liu, Presidente dell’Associazione Il Filo di Seta, che ha rimarcato come “questa edizione, con la partecipazione di una delegazione così prestigiosa, è anche il risultato di quanto seminato fino ad ora”.
La sinergia tra Comune di Poggiardo e Comune di Tricase rappresenta certamente un passo significativo verso una migliore promozione e valorizzazione del territorio salentino: un incrocio tra culture, luoghi, saperi di grande fascino e dal notevole spessore culturale.
A riprova di ciò l’evento avrà il supporto dell’importante intellettuale cinese Feng Jicai, che ha dato e scritto in calligrafia il titolo dell’evento, insieme al suo Feng Jicai Institute of Literature and Art presso la più antica università cinese Tianjin University.
A condurre la delegazione cinese la direttrice Wang Qing di Beijing Zhongdejiamei Cultural Media. Gli altri component sono: il fotografo Kong Fangang, della Photographic Society of Chinese Evening News; la celebre musicista di Lei Qin Zhang Peng; la prof.ssa Dai Shufeng, presidente della WFCMS Professional Committee on
Child Health and Health Education;
Fanno parte della delegazione anche i rappresentanti degli insegnati e dei genitori di RYB Education, struttura privata d’istruzione per bambini e famiglie, che ha più di 1000 asili privati in 300 città in tutta Cina. Porteranno una selezione di 40 dipinti dei bambini cinesi da tutta la cina.
Per la prima volta, il piu’ antico negozio del te’ a Pechino Zhang Yiyuan ci fara’ vedere la cultura della tradizione del te’ cinese attraverso il rito del suo preggiatissimo te’ al gelsomino che e’ diffuso a Pechino.

Il programma

6 luglio, Vaste/Poggiardo
20:30-22:30 Esposizione Pittorica realizzata da Bambini Cinesi, nell’ambito del Tour Mondiale “Il Mondo è così grande, la Cina e’ casa mia” – tappa italiana nel Salento, Città di Poggiardo.

20:45-21:30 Esibizione e Laboratorio di Cucina Cinese: ravioli a cui seguirà una Degustazione/Aperitivo in stile Cinese.

21:30 La Musicista Zhang Peng, artista impegnata nella divulgazione del Patrimonio Immateriale Cinese, si esibirà accompagnata dal Lei Qin, un antico strumento musicale

22:00 Cerimonia Cinese del Tè e Degustazione del Tè al Gelsomino, offerta dall’antica casa del Tè Zhang Yi Yuan di Pechino

La serata è a ingresso libero con prenotazione obbligatoria
Ufficio Cultura Comune di Poggiardo 0836 909812 – 329.3173865

7/8/9 luglio, Palazzo Principe Gallone, Tricase
20:00-22:00 Esposizione pittorica realizzata da Bambini Cinesi nell’ambito del Tour Mondiale “Il Mondo è così grande, la Cina è casa mia” – tappa italiana nel Salento, Tricase

20:00-22:00 “Reconstruction Dun Huang”, tappa italiana della Mostra Internazionale realizzata dall’Artista Liu Xin , membro dell’ Institute of Contemporary Yan Cai Painting
‘
8 luglio Palazzo Principe Gallone, Tricase
20:30 Nel suggestivo cortile del Palazzo, La Musicista Zhang Peng, artista impegnata nella divulgazione del Patrimonio Immateriale Cinese, si esibirà accompagnata dal Lei Qin, un antico strumento musicale. Durane il concerto, avrà luogo un’esibizione di Gong Fu da parte di Bambini Cinesi, con lettura ed interpretazione di versi poetici.

21:00 Presso Le Scuderie, avrà luogo un incontro con la Prof.ssa e Dott.ssa Dai ShuFeng: Le Applicazioni del Tui Na Pediatrico (Massaggio Tradizionale Cinese) per la cura e il benessere dei bambini

21:30 Presso la Sala mostra “Reconstruction Dunhuang”, si svolgeranno un incontro con l’Artista Liu Xin che introdurrà in contenuti principali dell’iniziativa ed un’esibizione di pittura calligrafica cinese

9 luglio Chiesa dei Diavoli, Tricase
21:30 Evento conclusivo: concerto interattivo tra l’Artista Zhang Peng, artisti salentini ed internazionali. L'Antica Tradizione Cinese del Lei Qin ha viaggiato molto fino ad intersecarsi con la Tradizione Grecanica-Salentina.

  L'artista Zhang Peng incontra l'eclettico contrabbassista, soundpainter ed organizzatore musicale Angelo Urso, con i Maestri Roberto Licci (voce) , Salvatore Cotardo (sax) e Antonio Cotardo (flauto) fondatori dello storico gruppo Ghetonia. 

  Insieme, daranno vita ad una performance che non è solo musica, ma anche il simbolo dell'unione tra popoli lontani che si avvicinano grazie all’ Arte dei Suoni.
Masha Tsyvaresa, con i suoi passi di danza, regalerà luce e stupore alle note vibranti dei musicisti.

Ingresso libero

Il Lei Qin è un antico strumento musicale cinese conosciuto anche come “Lei Hu”, "Da Xian Zi" o "Da Lei". Si tratta di uno strumento ad arco, nato negli anni ’20, creato e poi modificato sulla base del piu’ noto Zhui Hu, violino a due corde con tastiera, suonato dal famoso artista di tradizioni folkloristiche cinesi, Wang Dian Yu. Nel 1953, viene ufficializzato il nome attuale “Lei Qin”.
La capacità espressiva di questo strumento risulta particolarmente intensa.
In passato, veniva principalmente utilizzato per imitare il canto di arie.
Per molti anni, Zhang Peng ha divulgato l’eredità tradizionale del LeiQin, ampliandone al contempo sia lo stile che le tecniche di gioco musicale.
Zhang Peng ha notevolmente arricchito l’espressività musicale del Lei Qin.
Questo strumento può essere così descritto: "Una stringa di suoni che il tutto esprime, vivida; cinque dita che spaziano in uno spettro infinito di toni…ed è canto ..ed è ballo”.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X