Mercoledì, 14 Novembre 2018

Hyundai entra in Autotalks per far parlare le auto con le cose

Hyundai Motor ha annunciato una partnership strategica con Autotalks, l'azienda israeliana leader nella produzione di chipset per la comunicazione Vehicle to Everything (V2X). Questo accordo punta ad accelerare sviluppo e distribuzione della prossima generazione di tecnologie per le auto connesse. La tecnologia V2X permette infatti ai veicoli di comunicare con gli altri veicoli, con gli utenti sulle strada e con le infrastrutture, migliorando sicurezza e mobilità.

''Avere un produttore di automobili internazionale come Hyundai che investe direttamente in Autotalks - ha detto Hagai Zyss,CEO di Autotalks - non è solo una dichiarazione di fiducia nei confronti dell'azienda, ma anche una testimonianza della crescita del mercato V2X. La ricerca da parte di Hyundai di tecnologie di comunicazione e di sicurezza all'avanguardia si combina perfettamente con le capacità di Autotalks in ambito V2X. I finanziamenti di Hyundai andranno ad alimentare la roadmap tecnologica di Autotalks e al tempo stesso supporteranno i nostri clienti e partner in tutto il mondo''.

Quello utilizzato nel V2X è un sensore NLOS (non-line-of-sight) che funziona in tutti gli ambienti, in qualsiasi condizione metereologica e aiuta a prevenire incidenti stradali ed evitare situazioni potenzialmente pericolose. Sui veicoli che ne sono dotati, i sistemi V2X trasmettono le informazioni al conducente sotto forma di avvisi e, in caso di situazioni di rischio, sono in grado di azionare il veicolo.

Nelle auto a guida autonoma, i sistemi V2X vanno ad integrarsi ai sensori già esistenti, consentendo alle stesse vetture di prendere decisioni sulla base di maggiori informazioni e facilitando l'interazione con gli altri utenti della strada.(ANSA)

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X