Mercoledì, 26 Settembre 2018

La corrente del Golfo è una miniera di ferro

Scienza e Tecnica
Rappresentazione grafica dei vortici che nella Corrente del Golfo trasportano il ferro nel Nord Atlantico (fonte: NASA/Goddard Space Flight Center Scientific Visualization Studio)
© ANSA

Oltre ai suoi effetti benefici sul clima, la corrente del Golfo ha un'altra funzione fondamentale: trasporta il ferro e lo zinco dalle acque fredde della piattaforma continentale nordamericana a quelle del Nord Atlantico. Lo hanno scoperto due geochimici del Politecnico di Zurigo, Tim Conway e Gregory de Souza, e la loro ricerca è stata pubblicata sulla rivista Nature Geoscience.

Di ferro e zinco hanno bisogno le alghe azzurre che, grazie alla loro capacità di produrre ossigeno, rendono possibile la vita in ambienti molto inospitali, come le acque caldissime delle sorgenti geotermali o in quelle gelide dei poli.  Finora i ricercatori avevano dato per certo che l'unica fonte significativa di ferro per le correnti del Nord Atlantico fosse la sabbia proveniente dal Sahara.

Adesso sono state invece individuate “sacche di acqua” ricche di ferro hanno l’aspetto di vortici. La scoperta è stata abbastanza casuale ed è avvenuta analizzando alcuni dati raccolti durante una spedizione scientifica dalle coste nordamericane alle Bermuda. In una zona vicina alla Corrente del Golfo, i ricercatori hanno notato concentrazioni elevate di ferro vicino alla superficie delle acque del Nord Atlantico, solitamente povere del minerale. 

Hanno così capito che la nave aveva, assolutamente per caso, effettuato un campionamento di uno dei vortici che era andato ad arricchire di ferro quella distesa Atlantica carente di nutrienti

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X