Giovedì, 22 Novembre 2018
IL SENATUR

Lega, l'ex leader Bossi: "I meridionali a Pontida? Gente che vuole essere mantenuta"

bossi meridionali, Lega, Lega Nord, Lega raduno Pontida, Umberto Bossi, Sicilia, Politica
Umberto Bossi

A Pontida il suo successore Matteo Salvini ha fatto il pienone. "Come no. Se ci porti lì anche l'Africa... Ma non è una gara a chi porta più gente. Dalla Lega ci si aspettano risposte chiare ai problemi", dice il vecchio leader Umberto Bossi, intervistato dal Corriere della Sera.

Il senatur domenica a Pontida non ci è andato: aveva mal di schiena, "non stavo tanto bene", si giustifica. C'erano autobus che portavano militati anche dal Sud. "Guardi - replica Bossi - ho visto solo un sacco di gente interessata ad essere mantenuta. Parliamoci chiaro: non c'è una Regione del Sud che riesca a pagarsi la propria sanità. Cosa si vuole, che si continui a caricarla addosso alle regioni settentrionali?".

Quando gli fanno notare che la Lega ora è accreditata al 30%, mentre con lui al massimo aveva preso il 10%, risponde: "Non credo molto ai sondaggi, la gente vota nelle urne. E comunque, se tutti i giorni fai una promessa e sollevi polveroni qualcuno finisci per tirarlo dalla tua parte. Ma i cittadini mica sono stupidi. Oggi ti votano, domani ti voltano le spalle se non mantieni tutte le promesse che hai elargito".

Anche la federazione europea lanciata da Salvini non gli va giù: "Ma non si va da nessuna parte, non scherziamo. Come potete pensare che francesi o tedeschi si facciano mettere il cappello in testa da noi italiani? Su dai, guardiamo in casa nostra e rispondiamo alla nostra gente. Quella del Nord, eh...".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X