Martedì, 17 Luglio 2018

Antartide, le rocce sotto i ghiacci salgono ed evitano il collasso

Dopo il primo bilancio della riduzione dei ghiacci in Antartide, recentemente pubblicato e che ha indicato la perdita di 3.000 miliardi di tonnellate in 25 anni, i dati dei satelliti indicano che le rocce sottostanti si stanno sollevando, in un meccanismo che potrebbe ripristinare l'equilibrio. E' quanto emerge dalla ricerca pubblicata sulla rivista Science e coordinata dall'italiana Valentina Barletta, dell'Università Tecnica della Danimarca.

Il meccanismo osservato nell'Antartide Occidentale, rilevano i ricercatori, potrebbe aiutare a ripristinare l'equilibrio evitando il catastrofico collasso dei ghiacciai ed il conseguente aumento del livello dei mari.

Il processo nel quale la crosta terrestre si solleva in seguito alla riduzione del peso dei ghiacci si chiama 'aggiustamento glaciale isostatico' (Gia) e finora si riteneva che potesse avvenire su scale temporali piuttosto ampie, nell'ordine di 10.000 anni. I nuovi dati indicano invece che il fenomeno è attivo costantemente, al ritmo di 41 millimetri l'anno.

La deformazione del suolo, misurata grazie ai dati Gps, indica che la viscosità del mantello terrestre al di sotto dell'Antartide occidentale è più bassa del previsto e che il fenomeno del sollevamento della crosta terrestre può adesso essere misurato su scale molto più piccole, nell'ordine di secoli e perfino di decenni.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X