Venerdì, 20 Luglio 2018

Oggi è il giorno più lungo dell'anno, a Stonehenge si rinnova il rito del solstizio d'estate

Sguardi estatici verso l’alto, invocazioni al sole, ma niente alcolici. Si rinnova anche quest’anno, con il solstizio d’estate, il rito New Age dei visitatori del sito neolitico di Stonehenge, in Inghilterra: benedetti da un’alba da cartolina e da una giornata di bel tempo, tutt'altro che scontata da quelle parti anche a giugno inoltrato, sono arrivati in migliaia nelle ultime ore, dalla Gran Bretagna come dal resto del mondo.

Nel giorno più lungo dell’anno, i raggi del sole hanno centrato esattamente - alle 4.52 ora locale, le 5.52 in Italia - la grande pietra (Hill Stone) indicata come antico ingresso dello Stone Circle, dove si ritiene che il solstizio sia stato celebrato per migliaia di anni. La platea attesa di 25 mila adepti e curiosi, tuttavia, non si è finora materializzata: in mattinata se ne sono visti quasi 10 mila, secondo i calcoli riferiti all’agenzia Press Association da Kate Davies, direttore del centro dello Stonehenge for English Heritage.

«L'atmosfera in ogni modo è amabile e amichevole», ha aggiunto Davies.

Tutto bene anche secondo polizia e amministrazione locali della contea di Wiltshire, che impongono come uniche regole quelle di portare con sé solo piccole borse, di non sporcare e di non bere alcol.

L’inizio dell’estate del 2017 fu segnata nel sito da un afflusso di 13 mila persone, quello del 2016 di 12 mila, mentre il picco recente risale al 2015: 23 mila presenze stimate.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X