Mercoledì, 17 Ottobre 2018
REGIONE

No al pane congelato venduto per fresco: in Sicilia decreto contro pubblicità ingannevole

di

Nuove regole stringenti sulle etichette del pane, che devono distinguere rigorosamente il pane fresco da quello congelato. È quanto prevede il nuovo decreto dell'assessorato regionale alle Attività produttive mirato a contrastare la pubblicità ingannevole sugli alimenti, a tutela dei prodotti artigianali.

Il decreto  stabilisce il pane parzialmente cotto, surgelato o non surgelato, dovrà essere venduto in comparti separati dal pane fresco. Le etichette sulle confezioni dovranno inoltre riportare, oltre alle indicazioni previste dalla normativa vigente, anche tutte le informazioni sulla natura del prodotto: incluso se il pane è "fresco" o precotto e surgelato. Diciture come "pane di giornata" o "appena sfornato", per esempio, potranno essere utilizzate solo per il prodotto fresco e non per quello surgelato.

Nel testo viene precisata la definizione di ‘pane fresco’, inteso solo come "il pane preparato secondo un processo di produzione continuo senza interruzioni finalizzate al congelamento e al surgelamento o ad altri trattamenti con effetto conservante".

Il provvedimento prevede sanzioni per i casi di pubblicità ingannevole.

“Si tratta di un provvedimento molto importante - spiega l'assessore regionale alle Attività produttive, Mimmo Turano - che ha l’obiettivo di tutelare il pane siciliano, i suoi produttori e i suoi consumatori. È stato pensato per tutelare da un lato il consumatore e consentirgli una corretta e completa informazione relativa a ciò che sta comprando e mangerà e dall’altro l’artigiano che lavora con prodotti di qualità e garantisce pane e prodotti da forno di pregio”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X