Domenica, 23 Settembre 2018
IL DECRETO

Saldi anticipati in Sicilia, inizieranno l'1 luglio

di

Anticipato l’inizio dei saldi estivi all’1 luglio in Sicilia. I saldi si svolgeranno dal fino al 15 settembre. È quanto prevede il decreto dell’assessore regionale alle Attività produttive, Mimmo Turano, firmato questa mattina.

La decisione dell’assessore è arrivata al termine dell’incontro con le organizzazioni di categoria maggiormente rappresentative a livello regionale e le associazioni di consumatori che si sono espresse a favore dell’anticipo dei saldi estivi.

“Abbiamo optato per un anticipo dei saldi - spiega Turano - perché siamo convinti che il provvedimento sia un beneficio per i commercianti e per le famiglie che potranno anticipare qualche spesa fuori programma”.

“E’ anche un modo per riuscire ad intercettare il flusso di ‘turisti dello shopping’ di quanti sceglieranno Palermo come meta per le loro vacanze estive e sono attratti in modo crescente dall'unicità dei prodotti Made in Italy” conclude l’assessore.

Confimprese Sicilia aveva chiesto con una lettera all’assessore Turano di anticipare i saldi estivi a domenica 1 luglio. I saldi estivi dovevano iniziare il primo sabato del mese di luglio, che quest’anno cadeva il 7 luglio.

Il presidente di Confimprese Palermo, Giovanni Felice la scorsa settimana aveva sollecita l’avvio della stagione dei saldi: “Per il calo delle vendite nella stagione in corso nel settore abbigliamento e calzature, per il flop dei saldi invernali determinato da una partenza ritardata degli stessi. Da una indagine compiuta presso i nostri associati, nella stagione in corso registriamo un calo del 14% delle vendite nel settore abbigliamento e del 18% nelle calzature. Ciò sta determinando una difficoltà di liquidità alle aziende del settore. Inoltre – aveva concluso Felice - considerato, che le vendite promozionali possono svolgersi fino al 30 giugno, nell’attuale situazione, senza la modifica da noi richiesta, ci sarà un blocco delle vendite per una intera settimana favorendo quel malcostume degli sconti sottobanco che finisce per agevolare i ‘furbetti’, senza considerare che le vendite on line proseguiranno senza alcuna limitazione”.

Confesercenti Sicilia si esprime in maniera favorevole: «Anticipare i saldi di una settimana – afferma Francesca Costa, responsabile dell’Area Commercio di Confesercenti Sicilia – è un’importante occasione per accrescere le opportunità di vendita a sostegno delle attività del commercio. Fra l’altro consentirà di intercettare un flusso di siciliani che non hanno ancora lasciato le città per le ferie estive e, contemporaneamente, è un periodo in cui i turisti sono più presenti sia nelle città d’arte che nelle zone balneari».

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X