Lunedì, 10 Dicembre 2018

Torna Sei in un Paese meraviglioso

ROMA - Le colline della Val d'Orcia, gli scorci a strapiombo tra mare e cielo della Costiera Amalfitana, la storia antica dei Sassi di Matera, il trionfo delle viti nel paesaggio delle Langhe. E poi Venezia e la sua laguna, le montagne imponenti delle Dolomiti e l'arte ancora insuperata del centro storico di Roma e di quello di Firenze. È ancora una volta il racconto di un'Italia che straordinariamente cambia volto, tra piccole province e grandi città, tra paesaggi naturali e testimonianze storico-artistiche, quello proposto da "Sei in un Paese meraviglioso", il programma che torna in prima serata su Sky Arte Hd con 18 nuove puntate ogni lunedì a partire dal 18 giugno.

Prodotta da Autostrade per l'Italia, questa quarta edizione svela la bellezza di 40 siti Unesco raggiungibili dalla rete autostradale attraverso un viaggio on the road condotto da Dario Vergassola, presenza ormai storica del programma fin dal primo anno, e dalla new entry Roberta Morise. L'obiettivo è quello di replicare e se possibile superare il successo dello scorso anno (il programma è stato il più visto di Sky Arte) con una ricetta rivelatasi vincente: una conduzione appassionata e brillante (quest'anno da non perdere il feeling e i siparietti ironici tra Vergassola e Morise), le immagini perfette ad altissima qualità, la valorizzazione dei luoghi di provincia meno conosciuti, accanto alle mete più sfruttate dal turismo di massa.

E proprio nella consapevolezza dell'unicità del nostro Paese, mostrando la varietà del patrimonio italiano tra paesaggi, piazze, cattedrali, ville e giardini, ogni puntata è un invito al pubblico a sperimentare una nuova modalità di viaggio, meno programmata e più incline all'imprevisto e alla scoperta estemporanea, anche lasciandosi ispirare dai cartelloni con le grandi cornici dorate installati nelle aree di sosta delle autostrade che indicano gli itinerari più interessanti e il tempo per percorrerli. Del resto il programma in onda su Sky Arte Hd è una parte importante del progetto omonimo di Autostrade per l'Italia, realizzato in collaborazione con il Mibact, e con i contributi di Unesco, Touring Club e Slow Food, e ne segue di pari passo l'evoluzione. "Questo progetto anche grazie al programma televisivo rafforza il ruolo sociale di Autostrade", spiega Francesco Delzio, direttore Relazioni Esterne, Affari Istituzionali e Marketing di Atlantia e Autostrade per l'Italia, "valorizziamo 1000 comuni italiani e abbiamo raggiunto 7 milioni di contatti, considerati tutti gli strumenti di comunicazione, comprese le installazioni nelle aree di servizio e l'app MyWay.

Stiamo notando un incremento dei flussi nei luoghi meno conosciuti". "Il programma è nato timidamente con 10 puntate, e poi si è ingigantito - dice Roberto Pisoni, direttore di Sky Arte - E' un esperimento molto riuscito tra intrattenimento e documentario, realizzato grazie a un'unita di intenti tra Sky e Autostrade, e i risultati ci danno ragione". In onda fino al 12 novembre (ad agosto la programmazione si interrompe per la pausa estiva), il programma da quest'anno arriva anche su Instagram, e nel corso dell'estate il pubblico potrà utilizzare l'hashtag #seiinunpaesemeraviglioso per condividere le proprie esperienze di viaggio nei luoghi più belli d'Italia.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X